Nel corso del CDA convocato per l’approvazione del bilancio 2011, gli amministratori di Italstudio Spa hanno deliberato uno stanziamento per pagare gli ultimi aumenti delle addizionali regionali ai propri dipendenti per tutto l’anno 2012.
L’azienda con sedi a Rimini e Pistoia, con i suoi 85 fra dipendenti e collaboratori, produce software integrati per la tenuta di contabilità, dichiarazioni dei redditi e gestione del personale per studi di commercialisti e CAF.
“Il bilancio 2011, chiuso con un aumento dei ricavi del 7,70% e il mantenimento degli stessi utili, nonostante i costi superiori dovuti a nuove assunzioni, ci ha consentito di devolvere una parte degli utili per sostenere i nostri dipendenti” dichiara Roberto Ricci, Amministratore Delegato. “Aiutare lo Stato in difficoltà è un dovere di tutti, ma per i lavoratori dipendenti avere anche solo 100 euro di tasse in più rischia di dare loro qualche problema. Mi auguro che altre aziende possano e vogliano seguire l’esempio della nostra società” dichiara Bonfiglio Mariotti, Presidente del CDA di Italstudio e di Assosoftware, l’Associazione di rappresentanza delle software house.


Share