La creazione di siti web a Roma è ormai un fatto imprescindibile per tutte le aziende. Chiunque si deve dotare di un portale ufficiale dove veicolare le proprie informazioni e soprattutto farsi riconoscere da quel mondo infinito quale è il web. Il tutto deve essere integrato ai nuovi canali comunicativi, ossia i social media, fondamentali per raggiungere più utenti possibili.

Come costruire un portale su Internet?

Per creare un sito web, la prima cosa da evitare è la superficialità. Ecco perchè è consigliabile affidarsi ad agenzie di comunicazione che sappiano costruire progetti grafici e di contenuto di qualità. Grafica e contenuto devono viaggiare di pari passo perchè uno influenza l’altro nella valutazione del portale da parte del motore di ricerca, ossia Google. Big G, infatti, con i suoi algoritmi decide il posizionamento delle singole pagine web e l’obiettivo di tutti i webmaster è quello di scalare la SERP e giungere in prima pagina, lì dove l’azienda è più visibile.

Qui entrano in gioco i contenuti, da costruire rispettando le regole dell’ottimizzazione SEO: scrivere sul web è completamente diverso dallo scrivere tradizionale, perchè su Internet bisogna rispettare tutta una serie di fattori che vanno dalla scelta della keyword e dei sinonimi, alla lunghezza del testo fino alla suddivisione in paragrafi. Per la grafica, invece, da preferire un portale ordinato e non caotico, che potrebbe influenzare, in negativo, le opinioni degli internauti.

Poca attenzione al web

Tuttavia, l’Italia ancora non riesce a sfruttare le potenzialità di Internet, un po’ perchè partiti in ritardo un po’ perchè frenati da alcune lobby. Una testimonianza di ciò arriva dal poco utilizzo degli store on line rispetto agli altri Paesi industrializzati e più digitali. Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale, ha riportato alcune cifre da spavento: solo il 5% delle imprese in Italia ha venduto almeno l’1% del proprio fatturato on line, con l’80% delle aziende che sono fallite nell’ultimo che non avevano neanche un sito web. Certo, la crisi economica ha aggravato la situazione di tantissime aziende, che hanno abbassato la saracinesca non per l’assenza di un sito web ma questo fa capire quanto il digitale ancora non sia entrato in pieno nel sistema Italia. Bisogna capire però che ormai tutto si è spostato su Internet, per cui se non si è attenti a questo aspetto si finisce presto nel dimenticatoio. Chi sfrutta meglio il web riuscirà a sopravvivere.


Share