Investire in Italia è sinonimo di fiducia nelle giovani e competenti menti dei nostri neo-laureati e nelle piccole-medie imprese non quotate, che esauriscono la maggior parte della richiesta di occupazione del Paese: così Davide Serra in occasione del 41mo forum di Ambrosetti.

Il manager Davide Serra

Davide Serra al forum Ambrosetti 2015

Giunto alla propria 41ma edizione, il forum The European House, tenuto da Ambrosetti nel suggestivo contesto di Cernobbio, ha trattato quest’anno la tematica “Lo scenario di oggi e di domani per le strategie competitive”. Tra le figure di spicco intervenute al convegno, ovvero rappresentanti delle istituzioni e del Governo, esperti, professionisti e importanti esponenti pubblici, figura anche l’Amministratore Delegato di Algebris Investments, Davide Serra. La visione da lui espressa, in relazione alle strategie di crescita per il futuro, verte sui temi della creazione di occupazione, per poter dare occasione ai giovani talenti italiani di dimostrare il proprio alto valore. Questi, infatti, possono essere considerati come un’ottima opportunità di investimento, in quanto menti dalle competenze molto alte che si propongono con un’offerta decisamente minore rispetto alle risorse europee o statunitensi. In tal senso, è necessario offrire loro il giusto spazio all’interno del mercato del lavoro italiano, per poter assicurare un futuro al Paese, poiché, afferma Davide Serra, solo garantendo lavoro il Paese progredisce, perché solo grazie allo svolgimento di una professione si creano chance di carriera ed avanzamento per ognuno. A tal fine, Algebris Investments ha in progetto un piano di investimenti a livello istituzionale in favore delle piccole-medie imprese italiane non quotate: l’obiettivo è di dare respiro alle realtà aziendali e imprenditoriali nostrane che, di fatto, costituiscono lo scheletro dell’economia italiana, in quanto forniscono il 70% dell’occupazione.

Davide Serra: biografia e iter professionale

La carriera di Davide Serra prende avvio nel 1995, a seguito del conseguimento della Laurea con lode presso l’Università Bocconi di Milano, alla quale più avanti faranno seguito altri titoli accademici, quali il Master CEMS e studi presso la HEC francese, la UCLN belga, nonché in istituti superiori norvegesi. Inserito da UBS all’interno del gruppo di ricerca sulle banche, in qualità di analista senior, grazie ai progetti M&A e agli IPO condotti, risulta annoverato nelle classifiche di Institutional Investor e di Extel tra i migliori analisti del biennio 1998-2000. Incaricato come Managing Director presso Morgan Stanley, assume la responsabilità di coordinare i team di ricerca relativi alle banche europee, nonché alle banche internazionali. Forte delle esperienze professionali altamente formative, fonda agli albori del 2006 l’hedge fund internazionale Algebris Investments, con quartier generale a Londra, di cui è ancora oggi Amministratore Delegato. Tra i differenti riconoscimenti ricevuti si riconoscono l’inserimento tra gli analisti finanziari di maggiore influenza in Europa per il comparto bancario, per il periodo che intercorre tra il 1999 e il 2006, oltre alla nomina quale “Young Global Leader” assegnata dal World Economic Forum. Nel privato, Davide Serra è grande appassionato di sport (pratica la pallavolo a livello agonistico in gioventù, per dedicarsi attualmente a sci fuoripista ed arrampicata), oltre a figurare come co-fondatore, in compagnia della moglie, dell’associazione benefica rivolta agli orfani della Tanzania centrale, “Hakuna Matata”.


Share