Tra i nomi di spicco dell’attuale panorama artistico campano si può a buon conto annoverare Luca Maris, cantautore e musicista di autorevole esperienza, dotato di talento innato, nonché di elevato spessore comunicativo e intensa sensibilità. In una recente intervista rilasciata ha commentato con interessanti considerazioni in merito all’imminente Festival di Sanremo, che a breve prenderà ufficialmente il via sul coreografico palcoscenico del Teatro Ariston.

Azzardando nel formulare un ipotetico pronostico su primi tre posti Maris afferma “Non ho delle particolari preferenze sui big che si esibiscono in questa edizione del Festival, ma se dovessi fare una previsione di vittoria designando i primi tre vincitori direi nell’ordine: Malika Ayane, Chiara Galiazzo e Nina Zilli. Se mi proponessero in futuro un duetto sanremese con una cantante donna, vorrei al mio fianco per l’esibizione la straordinaria cantante e attrice napoletana Angela Luce”. Sulla presenza eccezionale di Al Bano e Romina Power, in qualità di super ospiti durante la Kermesse, dice “Al Bano e Romina sono due artisti, che fanno parte della storia della musica italiana e sicuramente sarà un piacere rivederli cantare insieme come ospiti e questo contribuirà anche a suscitare l’interesse maggiore del pubblico a seguire il Festival”. 

E prosegue “La canzone del Festival, che mi è rimasta più nel cuore è quella cantata da Mino Reitano nel 1988 dal titolo ‘Italia’ con testo e musica di Umberto Balsamo. La canzone sanremese, che avrei voluto scrivere è stata cantata da Toto Cotugno nel 1983 dal titolo ‘L’italiano’ con il testo scritto da Cristiano Minellono e la musica composta da Cotugno“.


Share