Per aprire un doner kebab non serve molto: potete servirvi di un franchising oppure potete farlo contattando aziende per gli attrezzi in comodato d’uso. Un bancone sarà utile per la preparazione dei panini e per le verdure e le salsine, un coltello elettrico con lama rotante, una macchina per la cottura della carne, un frigorifero.


La carne per la preparazione dei doner kebab in rotoli surgelati con tagli che vanno dai 5 ai 50 Kg viene acquistata da aziende specializzate, forniscono anche le salse tradizionali, il pane o le piadine per il doner.
Ma come arredare con gusto questa base indispensabile per il nostro locale? Beh, i criteri sono simili ad un arredamento per pizzerie. Useremo un arredamento a tema che ricordi appunto la Turchia e i Paesi Arabi dove il kebab è nato come pietanza; in alternativa, potremo vestire il locale con colori molto caldi (rosso, giallo e arancione) in un ambiente comunque minimal. Piani a muro e sgabelli in tinta, ma evitate tavoli e sedie: siete un take-away e dovrete lanciarvi su un target di clientela “mobile” con ricambio alto di clienti nel giorno.


Share