La situazione economica si sta aggravando, lo Spread non arresta la sua crescita e gli Hotel a Jesolo Lido vivono una situazione di profonda incertezza.

Capita sempre più spesso di leggere nei quotidiani regionali o nei TG locali e nazionali, notizie allarmanti riguardo l’andamento della stagione estiva 2012.

Nonostante le durissime manovre che il governo, guidato da Monti, ha istituito, lo Spread continua a salire inesorabilmente. Il debito nazionale continua a crescere e la popolazione si impoverisce ogni giorno di più. Le statistiche continuano a riportare dati macro economici che evidenziano come, lo stato della economia italiana è sempre più in fase di recessione. I consumi dei cittadini languono, le vendite al dettaglio segnano il passo.

Sempre più persone perdono il posto di lavoro e quelle che un lavoro lo trovano, vengono assunte con contratti a termine.

La situazione del turismo a Jesolo Lido in quale stato si trova?

Sinceramente non è così negativo, ci sono però da sottolineare che non per tutti i settori la crisi sta incidendo negativamente.

Sicuramente i negozi di abbigliamento soffrono notevolmente il calo dei consumi, mentre gli Hotel Jesolo Lido ne risentono in maniera marginale.

Persino i famosi chioschi presenti lungo tutta la spiaggia di Jesolo, che da anni hanno garantito un considerevole guadagno ai gestori, lamentano una flessione che alcuni operatori del settore stimano aggirarsi attorno al 50%.

Il mese di Agosto a Jesolo vuol dire lavorare esclusivamente con il turista italiano, per questo motivo crescono i timori di una considerevole flessione delle presenze dei vacanzieri. Buona parte del bilancio degli Hotel compresi i Bed and Breakfats Jesolo si concentra nel mese di Agosto, se dovesse andare male, molte gestioni per il 2013 dovranno chiudere o, bene che vada, ridimensionare gli investimenti.

Già ora molti Hotel denunciano una flessione che si aggira al 30 percento in meno di presenze turistiche.

In data 24/07/2012 lo spread ha raggiunto la cifra dei 533 punti, il che vuol dire che lo stato italiano, cioè noi tutti, dovremo finanziarci pagando interessi sul debito che non saremo in grado di sostenere. Lo scenario a tinte fosche non si limita a questa stagione estiva 2012, ma pone le basi per compromettere decisamente la prossima stagione estiva, quella del 2013.

La popolazione italiana è di circa 57 milioni di persone, di queste, quante potranno ancora permettersi una vacanza al mare? Potranno tutti gli Hotel Jesolo Lido lavorare così come negli anni passati?
Queste sono domande a cui è difficile dare una risposta certa. Sicuramente molti Hotel a Jesolo accuseranno un calo del fatturato, chi invece ha saputo investire per consolidare un flusso di turisti stranieri nella propria struttura alberghiera potrà ragionevolmente accusare meno il colpo della crisi.


Share