Il soccorso istruttorio “a pagamento” tra norme e giurisprudenza in Fad

Individuare gli strumenti giuridici ed operativi utili al corretto impatto con la nuova disciplina

Obiettivi
Il corso si pone l’obiettivo di individuare gli strumenti giuridici ed operativi utili al corretto impatto con la nuova disciplina. L’intento del legislatore di ricondurre l’iter procedimentale alla “sostanza” a discapito dei rigidi formalismi, teso da un lato ad attuare il più ampio intento di contenimento della spesa pubblica nonché, dall’altro, al deflazionamento del contenzioso amministrativo, ha evidenziato da subito alcuni limiti interpretativi ed applicativi, “smussati” in parte dalla Determinazione dell’ANAC n. 1/2015 nonché dai continui interventi giurisprudenziali.

Programma

Scarica in PDF

Il quadro normativo

L’ambito di applicazione

L’applicazione della sanzione pecuniaria

Il rapporto tra art. 38, comma 2-bis, art. 46, comma 1-ter e art. 46, comma 1-bis, d.lgs. 163/2006

Il procedimento di regolarizzazione

I limiti all’avvio del soccorso istruttorio rafforzato

Quota di iscrizione
La quota comprende l’accesso alla piattaforma e il materiale didattico che viene inviato prima dell’avvio dei lavori. In omaggio i successivi 2 numeri della rivista telematica MediAppalti (www.mediappalti.it)

Cosa serve
Qualche giorno prima degli incontri saranno fornite le credenziali per accedere alla nostra piattaforma di formazione a distanza.

Per il partecipante è indispensabile dotarsi di un collegamento internet veloce.

Non indispensabili:

  • Microfono, per sottoporre le proprie domande al docente. La nostra piattaforma, però, prevede la possibilità di sottoporre i quesiti attraverso un sistema di messaggistica, a cui il docente risponderà di certo.
  • Webcam, per poter far vedere il proprio volto al docente.

Per qualsiasi informazione o dubbi di natura tecnica contattare la segreteria organizzativa.

 


Relatore

 

 


Sedi del seminario

  • 04 maggio 2016
    Formazione a distanza dalle ore 11.00 alle ore 13.00

Share