Durante il Salone del franchising di Milano, il manager della cultura Salvo Nugnes ha ricevuto un prestigioso riconoscimento in merito alla presentazione dell’innovativo progetto delle gallerie d’arte “Milano Art Gallery” in franchising, da lui ideato e portato avanti con grande slancio. A sostenere l’originale idea è stato Antonio Fossati, presidente della fiera del franchising, che ha commentato: “Apprezzo questo progetto che associa il mondo dell’arte all’investimento economico connesso all’attività di franchising”. Per l’occasione è intervenuto l’inviato di Striscia la Notizia Patrick Ray Pugliese, popolare personaggio televisivo. Venerdì 23 ottobre, il noto critico Vittorio Sgarbi aveva fatto da testimonial alla presentazione in anteprima del progetto, esprimendo positive parole di sostegno a favore dell’iniziativa, unica nel suo genere a livello italiano ed europeo. Sgarbi ha sottolineato: “È un’opportunità interessante per tutti coloro che vogliono investire nell’arte, con buone chance”.

Salvo Nugnes svolge da molti anni, con passione e determinazione, la propria attività per supportare la diffusione dell’arte e della cultura e renderla accessibile a tutti ed è già arrivato a quota sei come apertura di sedi affiliate “Milano Art Gallery” in Italia e una a Miami. La “Milano Art Gallery” è una realtà consolidata da ben 40 anni di storia importante nel settore.

Nugnes si occupa anche del management artistico di personaggi di spicco come Amanda Lear, Katia Ricciarelli, Vittorio Sgarbi, Silvana Giacobini ed anche l’indimenticabile Margherita Hack.
Tra i significativi commenti giunti, Alberoni ha dichiarato: “Salvo è un grande professionista, capace di concepire e portare a termine ambiziosi progetti. Egli si è sempre dedicato a un compito che trovo esemplare: diffondere l’arte e la cultura a livello sociale, collettivo e aggregativo, gettando solide basi e fondamenta per la loro evoluzione”.

Stefano Peccatori, Direttore Generale di Mondadori‎ libri, ha evidenziato: “Salvo è un affidabile professionista, intrepido e determinato. Sono felicissimo di conoscerlo e non posso che augurargli altri 25 anni di grandi successi, perché i suoi successi fanno bene alla cultura”.

Nugnes ha spiegato: “Questo progetto si rivolge non soltanto agli addetti ai lavori e a chi opera già nel settore ma anche a chi vuole fare convivere la propria passione per l’arte, con il desiderio di avviare un’attività imprenditoriale proficua e vantaggiosa. L’affiliato riceve da noi tutta l’assistenza necessaria di avviamento. Dall’individuazione della locatione, all’arredo ad un periodo di formazione del personale. Inoltre viene supportato sul piano dell’ufficio stampa, della comunicazione e promozione e sull’acquisizione di un portafoglio clienti. È prevista una sinergia collaborativa mirata e completa con la sede centrale”.


Share