Il caffè, se consumato con responsabilità e con la giusta giornaliera, può avere effetti benefici sul nostro corpo, data la sua miscela consistente e ricca di sostanze utili per l’organismo, soprattutto se si tratta di un espresso.
La qualità del caffè espresso è indiscutibile: italiano per definizione e per tradizione, si ottiene mediante la miscela di più tipologie di caffè, portando una piacevolissima ricchezza aromatica e dal gusto vellutato. Molto spesso, nei supermercati, ci capita di vedere l’offerta delle cialde da caffè ad un buon prezzo, senza riflettere alle caratteristiche vere e proprie di questa bevanda ed a come ottenerlo facilmente nelle nostre case.
Per essere considerato “bevibile”, un buon espresso viene erogato dalla macchinetta in ragione di un millilitro al secondo, dunque, per una dose corretta, necessitano venticinque millilitri che corrispondono a venticinque secondi di trepidante attesa.
Se, invece, i tempi di attesa si restringono a quindici secondi, quasi sicuramente, una parte di sostanze benefiche del caffè è rimasta nella polvere, di conseguenza, la nostra bevanda, oltre ad assumere un gusto differente, risulterà “indebolita” sotto questo punto di vista: sarà sicuramente più amaro e “povero” di corpo. All’inverso, se i tempi si allungano ad una quarantina di secondi, dalla polvere del caffè verranno estratte sostanze legnose e sgradevoli, in aggiunta a quelle “utili”.
Se avremmo rispettato le tempistiche giuste, il nostro espresso si presenterà di un fascinoso color crema, molto vicino alla testa di moro e con dei riflessi fulvi: un profumo intenso ed inebriante, ci catturerà, mentre il gusto rotondo e vellutato lo renderà irresistibile e le punte di acido e amaro rimarranno bilanciate per una loro ridottissima percezione.
Le qualità del caffè espresso non finisco qua:Sono quattro le sfere sensoriali che entrano in gioco durante la consumazione di bevande generate dal caffè, soprattutto se si tratta di espresso: visive, olfattive, gustative e tattili. Per tale motivo, nel momento in cui si è dubbiosi sulla scelta della tipologia della bevanda nera mentre si sta valutando l’offerta delle cialde da caffè, la decisione deve ricadere per l’espresso, orgoglio italiano.
Per gustare al meglio questo tipo di caffè, è consigliata la tazza di ceramica e dalla forma interna conica, servita calda ed asciutta; esistono numerose variazione al caffè espresso classico ed in questa sede, citeremo le più celebri: partendo dal classico che può contenere fino ad un massimo di 25 cc di caffè, vi è il “doppio” che si caratterizza per la doppia dose espresso da 25 cc, il “ristretto”, ossia inferiore ai 25 cc, il “lungo”, ossia un espresso che contiene più di 25 cc, il “corretto”, un espresso imbevuto di liquore, il “macchiato”, un espresso con una punta di latte, “freddo”, un espresso shakerato con il ghiaccio, “con panna” e molti altri ancora.
L’espresso, in ogni sua estensione, spicca per le sue qualità analgesiche grazie alla caffeina, utilizzata anche per la preparazione di alcuni farmaci che possono essere acquistati senza ricetta e che alleviano il dolore di piccoli traumi; questo caffè, secondo studi italiani, combatte il mal di testa e previene l’emicrania; contrastando l’azione malevola dei radicali liberi, viene considerato come un ottimo antiossidante; facilita e favorisce la digestione; regala vigore ed energia nelle ore successive alla sua ingestione; diminuisce le probabilità di soffrire di calcoli alla cistifellea; riduce la fatica, soprattutto durante l’attività sportiva; possiede potassio, magnesio e fluoro, sostanze prezione per il nostro organismo.
Si sono elencate, dunque, le caratteristiche e le notevoli qualità del caffè espresso e del suo valore: non esiste, infatti, alcune offerta di cialde da caffè in grado di influenzare l’Italiano che sa amare la sua bevanda preferita.


Share