C’è grande attesa per la conferenza a tema del Prof. Vittorio Sgarbi su “Tiziano Vecellio e la sua scuola” prevista in data venerdì 31 luglio 2015 alle ore 17.00 nel contesto del comune montano di Pieve di Cadore presso l’antica Chiesa Arcidiaconale di Santa Maria Nascente, per rendere onore alla memoria del grande maestro originario di quei suggestivi luoghi. L’iniziativa è organizzata dal manager produttore Salvo Nugnes. A seguire è prevista la visita alla casa natale di Tiziano, che nei secoli è stata riedificata e ampliata rispetto alla struttura originaria. L’edificio odierno è composto da due piani in muratura dalla planimetria irregolare, con ballatoi, scala esterna e tetto a due falde. Al pianterreno l’ampio locale con pavimento in legno a tronchetti ospita un’esclusiva raccolta di riproduzioni della collezione di disegni tizianeschi della galleria degli Uffizi di Firenze e dell’inedita documentazione relativa al celebre pittore.

 

Su Tiziano Sgarbi ha scritto nell’ultimo libro successo, dal titolo “Gli anni delle Meraviglie”, pubblicato di recente: “Tiziano ha abbattuto un muro, ha superato le sacre conversazioni di madonne e santi per farci ascoltare dialoghi d’amore tra giovani donne e giovani uomini. Se Giorgione era stato preso dalla condizione atmosferica, Tiziano attribuisce maggior peso alla presenza e all’interazione degli uomini. Tiziano supera un confine e apre una strada al suo vecchissimo maestro bellini. Intendeva dare prove della sua nuova interpretazione del mondo, profana, mondana e in talune prove più filosofica e umanistica di quella rappresentata da Giorgione”.


Share