Si è svolto con successo il vernissage inaugurale della mostra di Biennale Milano, presentata da Vittorio Sgarbi, allestita fino all’1 ottobre 2015 allo Spazio Tadini a Milano, in via Niccolò Jommelli 24. L’organizzazione dell’evento è del manager della cultura Salvo Nugnes. La pittrice Ida Budetta presenta una serie di opere d’impronta simbolista.

Parlando delle sue particolari tele, è stato dichiarato: “Si rende convinta portavoce di un recupero della tradizione storica, con rimandi medioevali e rinascimentali. Nei quadri della Budetta emerge la concezione, che percepisce la realtà tra i confini dell’essere e del non essere e della realtà, che si nutre della fantasia immaginaria e si trasforma in metafora di -storia moderna- con profonda valenza e contenuto sostanziale”.

L’evoluzione sperimentale della Budetta si muove e si articola lungo un percorso di attenta ricerca intellettuale e concettuale, dove confluisce in armonia la proiezione del sogno, con la componente onirica e la dimensione irreale e fantastica.


Share