Factory School ha chiesto a un allievo, un docente e un’azienda partner di raccontare che cosa significa fare un percorso di formazione e stage nel settore risorse umane. Un flash interessante per chi vuole lavorare in questo settore.

Sergio Greco, allievo di Factory School inserito in stage presso IKEA di Parma

-Di cosa ti occupavi nell’ufficio personale?
Affiancavo due colleghe dell’amministrazione per quanto riguarda rilevazione presenze, costi del lavoro, assunzioni, cessazioni, malattie, infortuni e altro ancora.

-Come ti sei trovato in questo ambiente?
Molto bene, c’era un’atmosfera di entusiasmo perché si trattava di uno start-up, di impostare da zero un punto vendita appena nato. Sentivo un grande spirito di collaborazione, e i miei responsabili erano davvero disponibili a insegnarmi e a rispondere alle mie domande.

-Cosa è successo al termine dello stage?
Mi è stato offerto un contratto di lavoro di 3 mesi per proseguire l’attività nello stesso ufficio.

Luca Squercina, dipendente INAZ e docente per Factory School

-Ci può sintetizzare le funzioni offerte dai software di cui lei insegna l’uso durante i corsi?
La soluzione INAZ per l’ufficio del personale comprende:
– il pacchetto paghe-presenze prevede tabelle precaricate e aggiornate per consentire un’attività immediata relativa all’elaborazione di paghe e contributi
– il pacchetto risorse umane consente una gestione a 360 gradi di tutte le problematiche del personale: gestione sicurezza e salute, corsi di formazione, curricula di candidati e valutazione di prestazioni e competenze.

-Sono sufficienti le ore di lezione per trasmettere le conoscenze necessarie?
Una full immersion di una settimana è importante e fondamentale per delineare le basi normative del settore. Deve seguire un approfondimento personale e la possibilità di vedere in pratica le attività più ricorrenti presso un’azienda.

-Com’è stato finora il rapporto con i corsisti?
Ottimo, la curiosità di conoscere i dettagli del proprio futuro cedolino paga e le tematiche aggiornate della previdenza è importante per la vita lavorativa di chiunque, e questo corso permette di farlo con INAZ, che è l’azienda leader per la gestione del software per le risorse umane.

Maria Micillo, responsabile risorse umane dell’azienda partner “Giorgia&Johns” (Ambrosio Group) di Napoli

-Di cosa si è occupato Antonio De Vito, il nostro corsista inserito in stage nel vostro ufficio personale?
Mi ha affiancato in tutte le attività di ricerca e selezione del personale: definizione dei profili da ricercare, screening dei curricula, colloqui telefonici, affiancamento nei colloqui di persona.

-Il rapporto è proseguito al termine dello stage?
Sì, gli abbiamo offerto un contratto a progetto. In questo periodo si è occupato della selezione per il canale retail, dato che abbiamo bisogno di trovare più personale per i negozi nei periodi di picco di lavoro, come Natale e i saldi. Per esempio Antonio inseriva online i nostri annunci di lavoro e fissava gli appuntamenti per il responsabile che girava per l’Italia a fare i colloqui di selezione.

-Prevedete nuovi inserimenti?
Sì, al momento cerchiamo un tirocinante per l’ufficio risorse umane.

I progetti formativi Rapporti di Lavoro e Cedolino Paga con INAZ e Scuola Risorse Umane sono in fase di avvio a fine novembre 2009 presso la sede di Padova.
Due settimane di formazione per un totale di 100 ore circa e 5 mesi di stage per essere formati a 360 gradi nell’ambito delle Risorse Umane: un esperto che oltre l’ amministrazione del personale e la selezione, sia in grado di: valutare le competenze e il potenziale del personale, sviluppare percorsi di crescita professionale, svolgere attività di orientamento e gestire le relazioni sindacali.

Per coloro che sono interessati ad entrambe i progetti sono previste interessanti agevolazioni, tutte le informazioni possono essere richieste alla segreteria dei progetti allo 049.9813900


Share