Il system integrator modenese lancia una campagna di valutazione e confronto della stabilità e delle performance dei sistemi aziendali.

H4T, fornitore e system integrator di piattaforme software su base Unix/Linux, e Platinum Partner di Novell, annuncia una campagna estiva di valutazione dello stato di salute dei sistemi aziendali e di analisi comparativa tra le piattaforme su base Windows o Unix/Aix verso GNU/Linux.
“L’idea di realizzare un pacchetto di analisi e valutazione degli asset aziendali, verso le performance raggiungibili su piattaforme GNU/Linux, nasce da un’indagine effettuata presso alcune realtà che ci hanno contattato. Alcuni CTO e CIO, provenienti da vari settori, dal finance alle PA, hanno dimostrato interesse e curiosità ma, contemporaneamente, espresso dubbi e perplessità verso l’adozione di sistemi a loro quasi sconosciuti.


Con questa campagna H4T vuole uscire dalla teoria, dimostrando con i fatti quanto le piattaforme open, scalabili ed altamente personalizzabili, possano non solo migliorare le prestazioni dei sistemi nel breve termine, ma altresì risultare convenienti e performanti nel lungo periodo, come hanno dimostrato le diverse referenze espresse sul nostro sito, Ansaldo tra tutte”, introduce Alessandra Vidili, Sales & Marketing Manager di H4T.
“Alcuni CTO sono rassegnati alle prestazioni dei propri sistemi. Molti pensano che “più di così non si può ottenere” dai propri asset aziendali, dimostrando contemporaneamente scetticismo verso le piattaforme su base Linux. Probabilmente questo deriva da una cultura aziendale pregressa e dalla convinzione che nuovi sistemi non potrebbero migliorare i flussi operativi, pesando ulteriormente sui budget destinati all’innovazione. Di fatto tutti i clienti che si sono affidati alle soluzioni H4T, hanno apprezzato non solo una crescita di prestazioni e disponibilità dei sistemi, ma anche una notevole riduzione dei costi di esercizio, aggiornamento e manutenzione. Si pensi per esempio ad Arca Sistemi o Interroll, che hanno drammaticamente ridotto i costi dei loro sistemi a parità di performance”, conclude Giorgio Ferrari, CFO di H4T.
Il pacchetto Check&Try Linux
Il pacchetto “Check&Try Linux”, nato sulla base delle richieste estrapolate dall’indagine effettuata, prevede due fasi distinte e concatenate:

-fase di introduzione: include una analisi dell’effettivo attuale utilizzo degli asset, delle soluzioni implementate e delle necessità-desiderata del Cliente, utile anche ad una corretta pianificazione delle risorse in casi di consolidamento e migrazione dei servizi
-fase di mappatura: analisi svolta presso i nostri laboratori, sul base della quale verrà presentata on-site la strategia di consolidamento e/o migrazione, vedrà i tecnici H4T impegnati in valutazioni non invasive di confronto e controllo dei flussi operativi.

Al termine delle due procedure, necessarie per conoscere a fondo lo status delle infrastrutture, e per disegnarne una mappa, H4T elaborerà e rilascerà un progetto di implementazione o migrazione, costruito non solo da un’eventuale proposta commerciale, ma altresì da un’analisi comparativa dei livelli prestazionali ottenuti e ottenibili. Grazie all’elevata specializzazione degli analisti H4T, inoltre, i Clienti potranno testare personalmente le soluzioni proposte e valutare con i consulenti i costi e i risparmi ottenibili con l’adozione delle piattaforme proposte.

Descrizione e costi del pacchetto sono disponibili sul sito H4T www.h4t.it/Check&TryLinux


Share