L’azienda è stata valutata per la completezza della sua visione e la sua capacità di attuarla.

gateProtect AG, produttore tedesco di soluzioni di sicurezza perimetrale xUTM (extended Unified Threat Management) conferma il suo ingresso nel Magic Quadrant di Gartner. Con il Magic Quadrant, Gartner, azienda leader mondiale per la consulenza e le ricerche in ambito informatico, illustra graficamente il posizionamento delle aziende attive in un dato mercato in uno specifico periodo. Nel caso del “Magic Quadrant for Unified Threat Management 2010” redatto da John Pescatore e Bob Walder e pubblicato da Gartner il 22 ottobre scorso, sono 13 i produttori di soluzioni UTM annoverati nel report.


Gli analisti di Gartner sottolineano che “sebbene molti vendor di soluzioni UTM abbiano integrato nei propri dispositivi tante e tali funzioni da ricordare un coltellino svizzero, attraverso le indagini conoscitive condotte con i nostri clienti ed i clienti dei vendor stessi abbiamo identificato i seguenti requisiti come fondamentali” (in ordine di importanza):
• Funzionalità di firewall perimetrale stateful
• Accesso remoto e supporto di connessioni Site-to-Site attraverso VPN
• Sicurezza internet (Anti-Malware, filtro contenuti)
• Sistemi di prevenzione contro le intrusioni in grado di evitare attacchi contro PC e Server
Windows non patchati.
Il „Magic Quadrant“ contempla esclusivamente le aziende che corrispondono ai criteri di valutazione di Gartner, tra cui fatturato minimo, referenze attive e funzionalità delle soluzioni. Il posizionamento di gateProtect nell’attuale studio conferma la capacità dell’azienda di realizzare concretamente la propria visione. In particolare, l’interfaccia di gestione eGUI® di gateProtect, unica nel suo genere sul mercato UTM, offre una visualizzazione delle regole di filtro del firewall orientata ai processi, e non basata sulla tipica struttura tabellare, adottata dalla maggior parte dei vendor. Attraverso icone, che rappresentano i diversi componenti della rete, gli amministratori di sistema possono definire con un semplice “drag and drop” sia i diritti di accesso sia il flusso dei dati all’interno dell’azienda. Al termine della configurazione, i criteri impostati graficamente vengono convertiti automaticamente dal sistema in vere e proprie regole di protezione.
“Il Magic Quadrant è una referenza chiave per eventuali clienti che desiderano valutare le nostre soluzioni. Siamo quindi molto lieti di esservi annoverati insieme ai maggiori player di questo mercato,” afferma Dennis Monner, CEO di gateProtect. “Il nostro ingresso nel Magic Quadrant per l’UTM è per noi un riconoscimento dell’unicità del nostro approccio innovativo alla sicurezza, con la tecnologia eGUI® e ci incoraggia a perseguire l’intento di ottimizzare in modo mirato i processi di gestione delle risorse informatiche a carico degli amministratori di sistema. Siamo altresì convinti che le nuove funzioni che annunceremo nei prossimi mesi consolideranno la nostra posizione sul mercato.”

Sempre secondo gli analisti di Gartner nel 2009 il valore del mercato dei dispositivi UTM è stato pari a circa 1,5 miliardi di dollari, con un incremento del 25% rispetto alla stima del 2007. Gartner prevede altresì una crescita annuale composita (CAGR) del 20 / 25% fino al 2012. Inoltre “le minacce informatiche continueranno ad evolversi nel tempo. Le esigenze di monitoraggio e le disposizioni delle normative spingeranno le aziende a richiedere funzioni di sicurezza sempre più avanzate, ma non ci aspettiamo cambiamenti di tendenza significativi prima del 2012.”

Contatti stampa:
Silvia Amelia Bianchi
SAB Communications
Agenzia Stampa di Alias srl
Tel: 031 4490610
Email: alias@sab-mcs.com


Share