Il produttore amburghese di Next Generation Firewalls esamina con soddisfazione i risultati del 2011: per la prima volta, nella storia ultradecennale dell’azienda, il fatturato estero ha superato quello realizzato in Germania, producendo una significativa crescita dell’organico. L’azienda guarda oggi con fiducia al 2012, un anno all’insegna della crescita, che vedrà il completamento nel processo di certificazione EAL4+ accompagnato da numerose innovazioni in termini di prodotti e tecnologie.

Amburgo – La stretta collaborazione con i rivenditori è uno degli elementi determinanti del successo di gateProtect, che nel 2011 ha perseguito acribicamente la propria strategia di espansione internazionale, siglando partnership di rilievo che hanno favorito l’ingresso dell’azienda sui mercati canadesi (Ingram Micro) e nordamericani (Securematics) ed il consolidamento della presenza di gateProtect in Africa e Medio Oriente. Per far fronte alla forte espansione, il produttore di Next Generation Firewalls ha incrementato nel 2011 il proprio organico con una trentina di nuovi commerciali, sviluppatori e tecnici. Per il 2012 gateProtect prevede un’ulteriore crescita a due cifre del numero di addetti, necessaria per soddisfare la crescente domanda delle sue soluzioni a livello globale. Anche l’Italia non è da meno: “per gateProtect sicurezza significa sicuramente fornire soluzioni e tecnologie di protezione delle infrastrutture IT allo stato dell’arte, ma altresì erogare il miglior servizio di assistenza tecnica e commerciale pre- e post-vendita ai nostri rivenditori, con i quali intratteniamo rapporti di massima fiducia” conferma Francesco Dibartolo, Business Development Manager Italy di gateProtect. “Per questo motivo, e a latere di un incremento del 30% del numero di partner gateProtect certificati in Italia nel 2011 rispetto al 2010, anche in Italia siamo attualmente alla ricerca di personale commerciale e tecnico qualificato”.

Preview 2012
In termini di tecnologia, l’anno in corso vede, oltre al completamento della certificazione EAL4+, lo sviluppo di una nuova generazione dei firewall gateProtect. Per il 2012 gateProtect prevede altresì il rilascio di una soluzione ad hoc per la sicurezza gestita (Managed Security) con cui più amministratori potranno configurare e manutenere centralmente ampi parchi installati. Con questo strumento VAR, System Integrator e Service-Provider avranno l’opportunità di sviluppare il proprio modello di business in direzione “Managed-Security-as-a-Service”. Infine il produttore di Next Generation Firewalls lavora a ritmi serrati al proprio modello di „Firewall-as-a-Service“, un sistema in grado di surclassare il tradizionale concetto di firewall aziendale.

„Secondo l’analisi di IDC relativa ai driver del mercato IT/TLC del 2012, è necessario fornire soluzioni i cui benefici, in termini di ottimizzazione dei costi, ritorno sull’investimento ed incremento delle prestazioni dell’intera infrastruttura IT siano assolutamente trasparenti”, commenta Dennis Monner, CSO di gateProtect. “Trovare il giusto equilibrio tra la necessità di proteggere la rete aziendale contro minacce sempre più complesse, ridurre i costi operativi e generare una ricaduta positiva sul business attraverso l’adozione di nuove tecnologie, è una delle sfide più ardue con cui attualmente si confrontano le aziende. Con le nostre soluzioni di sicurezza innovative, intendiamo fornire alla nostra clientela risposte adeguate.“


Share