IL CALDO E I SUOI EFFETTI POSI(NEGA)TIVI.
È ufficiale, con l’arrivo delle temperature miti arrivano di pari passo week-end in spiaggia o in piscina, happy hour per rilassarsi e incontrare gli amici oppure serate con annesso barbecue pantagruelico. Ma quando in padella sfrigola il calore, il nostro corpo reagisce! In questo periodo molti lamentano eccessiva ritenzione idrica o, in casi più evidenti, gonfiore. A causa dell’effetto di gravità, il gonfiore si localizza maggiormente ai piedi, al bacino o alle gambe, diventando così uno spiacevole effetto collaterale della nostra amata estate! Fortunatamente, seguendo qualche accorgimento, riusciremo ad alleviare questo fastidio stagionale.
Perché le gambe si gonfiano? Quando il gonfiore è da imputare a condizioni temporanee non patologiche ci si riferisce ad esso chiamandolo edema, ovvero accumulo di liquidi fuori dalle cellule e dai vasi sanguigni (comunemente conosciuto come ritenzione idrica). Vi sono diversi tipi di edema, qui analizzeremo quelli fisiologici cioè quelli di cui non dobbiamo preoccuparci e che di solito regrediscono con la regressione della condizione che ne ha favorito l’insorgenza.
1°- Edema da sovraccarico ortostatico: si presenta quando siamo costretti a mantenere la posizione sedu-ta o in piedi per un lungo periodo senza poterci muovere più di tanto (es. lunghi viaggi in aereo o in terno, lavori che ci costringono a stare seduti per lungo tempo o fermi in piedi, ecc.). In genere sparisce comple-tamente e spontaneamente in breve tempo quando la persona ricomincia a muoversi.
2°- Edema da ciclico premestruale: può manifestarsi nelle donne qualche giorno prima della mestruazio-ne. Questo tipo di edema non è localizzato in una sola parte del corpo, ma è generalizzato e non visibile ad occhio nudo. Le donne lamentano senso di tensione e di pesantezza, con un aumento di peso di 2 – 3 kg e minore produzione di urina (quindi una ritenzione di liquidi). Regredisce durante la mestruazione.
3°- Edema in gravidanza: dovuto ad un aumento degli estrogeni, che hanno funzione di trattenimento dei liquidi. Questo edema però non deve superare i 7 litri. Quindi 7 dei 12 – 13 kg che la donna acquista in gravidanza sono di liquidi. Regredisce con il parto.
4°- Edema da calore: è un edema che compare in conseguenza delle alte temperature in estate. Per esempio il gonfiore delle gambe e dei piedi la sera avviene perché con il calore i capillari si dilatano. È un edema generalizzato ma più consistente agli arti inferiori. Regredisce completamente con l’abbassarsi del-la temperatura.
(La fonte dei 4 punti summenzionati è: http://www.linfedematorino.it/2013/04/04/edema-fisiologico)

STOP ALLE GAMBE GONFIE E ALLA CELLULITE!
Ritenzione idrica e cellulite sono strettamente correlati. La probabilità di accumulare cellulite a causa di prolungati periodi di ristagno dei liquidi è altissima. Considerando che a causa delle variazioni climatiche in Europa il periodo caratterizzato da alte temperature si è allungato mediamente di un mese, la redazio-ne Marion ha deciso di parlare dei motivi per cui è bene non trascurare il problema delle gambe gonfie a causa di ritenzione idrica e come porvi rimedio.
Perché si forma la cellulite? Benché vi siano diversi fattori che danno origine alla cellulite, è importante capire che è causata da un’alterazione del microcircolo. Soffrire di ritenzione idrica è il fattore primario che contribuisce alla formazione di cellulite in quanto altera la normale circolazione di sangue, linfa, ossi-geno e sostanze nutritive.

Quali sono i fattori aggravanti?

• Indossare spesso i tacchi alti (Quanto sei disposta a sacrificare le ultime Peep Toe che hai compra-to? ;-D)
• Condurre una vita sedentaria (Magari è meglio non rinnovare il prossimo abbonamento alla Pay TV?)
• Mangiare cibi ricchi di grassi e di sale (Ebbene si, ti abbiamo visto su Facebook quando hai postato le foto della tua cena con gli amici!)
• Indossare abbigliamento troppo stretto (Forse gli ultimi jeans che ti ha consigliato il commesso an-davano meglio di una taglia in più?)
• Postura errata (Se sei comodamente seduto, sei più tipo Snoop Dogg o Riccardo Muti?)
• Essere in sovrappeso (Chiedi alla tua collega di passarti il numero di Jill Cooper! ;-P)
• Fumare (Se stai facendo l’ultimo tiro, fa che sia l’ultimo dell’anno!)
• Dormire poco (Il consulente Marion può farti visita quando vuoi!)
RIMEDI
A differenza della cellulite ostinata, l’edema da ritenzione idrica può essere eliminato immediatamente e facilmente con piccoli accorgimenti. Per sfuggire al fastidioso problema delle gambe gonfie basterà segui-re i suggerimenti indicati di seguito apportando così benefici anche agli inestetismi della cellulite.
MASSAGGIA DELICATAMENTE I MUSCOLI DELLA ZONA GONFIA in modo da stimolare la circolazione del sangue ed evitare il ristagno delle tossine
MANGIA CIBI DIURETICI (es. patate, mela, finocchi, cipolla, carciofi, ecc.) che favoriscono l’eliminazione delle tossi-ne
EVITA IL CALORE mantenendo il corpo al fresco per ridurre la vasodilatazione dei capillari delle gambe. A tal propo-sito è utile direzionare il getto d’acqua fredda della doccia sugli arti inferiori
SOLLEVA LE GAMBE. Una tecnica semplice ed efficace da seguire anche a casa. Tenere le gambe sollevate rispetto al resto del corpo favorisce il drenaggio dei fluidi di scarto e combatte l’effetto della gravità sulle vene. Approfitta-tene la sera, stendendovi sul divano o sul letto, appoggiando le gambe su dei cuscini. Per chi, invece, ne ha la pos-sibilità sarebbe preferibile concedersi un buon sonno ristoratore su di un sistema di riposo con alzata piedi regolabi-le.
A noi di Marion piace il comfort e, soprattutto, piace renderlo accessibile a tutti. Dai prodotti offerti in telepromo-zione ai modelli di rete a doghe continuativi, Marion vanta diversi dispositivi con alzata della porzione testa/gambe manuale o elettrica per assecondare i gusti di qualsiasi cliente. Belle esteticamente, funzionali e coadiuvanti per specifiche patologie o problemi fisiologici tipo la ritenzione idrica, sono la scelta ideale per chi ama ottenere il com-fort assoluto con un semplice movimento.


Share