La Original Idea! Eventi e Servizi s.n.c. in collaborazione con Punto Radio Cascina e con il patrocinio del Comune di Pisa e della Provincia di Pisa presentano la 5° MOSTRA/MERCATO DEL DISCO, CD, DV USATO E DA COLLEZZIONE a Pisa in Logge di Banchi (Piazza XX Settembre) Sabato 9 e Domenica 10 aprile 2011 con orario 9-19 ingresso gratuito.
La 5° Mostra Mercato del Disco, Cd e DVD usato e da collezione torna nella suggestiva collocazione delle Logge di Banchi dove si riuniranno oltre 50 espositori provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero con esposizione di dischi, cd e dvd.


La 5° Mostra Mercato del Disco a Pisa ormai è un appuntamento atteso da moltissimi appassionati, collezionisti provenienti da tutta la regione. Un’occasione unica per poter scovare particolari rarità discografiche: per gli italiani si va da Vasco Rossi a Fabrizio De Andrè, da Mina ai primi gruppi beat italiani come I Nuraghi, sino alle colonne sonore dei film polizieschi anni ‘70, per gli stranieri gli evergreen come i Beatles o le prime stampe dei Rolling Stones e del progressive rock inglese, senza dimenticare gli altri generi come la musica black o il jazz o al recente interesse verso il punk e la new wave anni ‘80.
Il disco in vinile (o microsolco), noto anche come vinile o semplicemente disco, è stato ufficialmente introdotto nel 1948 negli Stati Uniti come evoluzione dei precedenti dischi a 78 giri, dalle simili caratteristiche, inizialmente in gommalacca. Correntemente il termine vinile viene spesso usato per indicare in particolar modo gli LP, anche se tale utilizzo è tecnicamente improprio, visto che anche altri formati sfruttano lo stesso materiale come supporto.Come il suo antenato, è una piastra circolare incisa a partire dal bordo esterno, con un solco a spirale per la riproduzione di suoni. Le migliori qualità del vinile permisero di rimpicciolire i solchi e abbassare il numero di giri per minuto dei dischi dai 78 ai 33? ottenendo così una maggiore durata di ascolto, che raggiunse circa 25-30 minuti per facciata nei Long-Playing (LP), con punte massime di anche 38-40 minuti per lato, specie per le opere liriche.Per la riproduzione sonora di un disco viene solitamente impiegato un giradischi collegato ad un amplificatore. In genere i giradischi permettono di utilizzare dischi di diverse misure e, per mezzo di un selettore, è possibile impostare la velocità di rotazione. Fino agli anni ottanta del Novecento, è stato il più diffuso supporto per la riproduzione audio di materiale pre-registrato ed è stato prodotto su larga scala fino ai primi anni novanta, (in Italia fino al 1993).


Share