Grande serata tra arte, musica e fashion, in occasione dell’evento di presentazione del concorso #26MotiviPerFareArte, ideato dal poliedrico imprenditore, show man e cantante Vittorio Gucci, che si terrà in data Mercoledì 26 Novembre 2014 dalle ore 18.30, presso il rinomato Hotel Baglioni in via Senato 5 a Milano, con light dinner buffet offerto. L’iniziativa d’intrattenimento darà l’opportunità agli invitati di approfondire le informazioni sull’interessante concorso, che sta già riscuotendo ampio consenso generale.

Nel sottolinearne le caratteristiche principali Gucci spiega “I destinatari di questa iniziativa sono i giovani tra i 18 e i 26 anni. La giuria chiamata a selezionare i 26 vincitori è composta da illustri personaggi del panorama attuale: il presidente è Vittorio Sgarbi e gli altri giurati sono Cristiano de André, Giorgio Forattini, Alessandro Meluzzi, Jo Squillo, Stefano Bidini, Antonio Vandoni”.

Il concorso è in prima linea anche per il sociale. Sarà infatti selezionata un’opera realizzata da ognuna delle seguenti strutture: la Comunità Exodus di Don Antonio Mazzi, la Cooperativa Sociale AGAPE “Madre dell’Accoglienza” del Prof. Meluzzi, la Casa di Reclusione di Bollate, a Milano, e il Liceo Artistico Statale “E. Rossi” presente all’interno della Casa Circondariale Femminile di Rebibbia, a Roma. “Queste realtà avranno di diritto una percentuale di royalties sulle vendite. Il coinvolgimento di queste particolari strutture rappresenta una simbolica possibilità di riscatto-offerta a chi vive in condizioni esistenziali difficili e può trovare una gratificante soddisfazione nel mettersi in gioco iscrivendosi e partecipando. Ci tengo davvero molto a rimarcare questo aspetto primario del concorso, così come l’assoluta gratuità d’iscrizione. Il sito di riferimento da poter visionare è www.26motiviperfarearte.com“.

Di recente Gucci è stato insignito di un premio speciale alla carriera durante un gala di festeggiamento per i 150 anni della croce rossa, che si è svolto a Treviso il 10 Ottobre scorso, nel contesto dell’auditorium fondazione Cassamarca. La targa istituzionale di riconoscimento è per il notevole contributo dato all’imprenditoria giovanile e per l’idea innovativa connessa al concorso.


Share