Con oltre dodicimila sistemi installati tra l’Europa e l’Italia, l’Eurel Informatica S.p.a., azienda leader in Europa nel campo della progettazione di sistemi di votazione elettronica e di soluzioni informatiche per la PA e per le assemblee legiferanti, festeggia i suoi primi 30 anni di attività.

Fondata il 19 febbraio 1986, a Roma, da un gruppo di progettisti elettronici e informatici, l’azienda ha cominciato a realizzare, fin dal 1987, i sistemi di votazione elettronica per una delle assemblee più grandi del mondo, il Parlamento europeo. Ancora oggi, nelle aule di Strasburgo e Bruxelles, sono presenti oltre 7000 postazioni targate Eurel Informatica S.p.a.

All’inizio degli anni ’90 anche il Parlamento italiano ha deciso di installare le soluzioni ad alta tecnologia progettate dall’Eurel, tra le quali il famoso sistema finger print “anti pianista”, nelle aule della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica.

Grazie agli straordinari risultati raggiunti e alle competenze tecnologiche maturate nel corso della lunga esperienza, in poco tempo i sistemi Eurel sono diventati uno standard tecnologico adottato non solo dalle grandi aule parlamentari ma anche dalle assemblee legislative di dimensioni minori, come quelle di Comuni, Province e Regioni. Attualmente i sistemi di votazione elettronica dell’azienda sono installati in centinai di enti locali italiani, da Nord a Sud, e nelle aule di enti istituzionali come la CEI e il Consiglio superiore della magistratura.
Orgogliosa dei traguardi raggiunti in questo lungo percorso, oggi l’Eurel Informatica S.p.a. continua con entusiasmo a guardare verso il futuro e a cogliere le opportunità offerte dalle moderne tecnologie.

L’Information Technology è un settore in continuo sviluppo, per questo l’Eurel Informatica S.p.a. continua ad investire nella ricerca e nell’innovazione, esplorando le nuove frontiere della tecnologia, dalla dematerializzazione ai servizi wi-fi, passando per le soluzioni cloud e i dispositivi mobile, mettendole a disposizione di piccole e grandi assemblee parlamentari.

A metà degli anni ’80 erano in pochi a credere alle opportunità offerte dall’applicazione delle tecnologie informatiche all’attività delle aule parlamentari. Eppure, dal 1987, anno in cui l’Eurel realizzò i primi sistemi di votazione elettronica per le aule del Parlamento europeo, l’azienda ha raggiunto un ruolo di primo piano a livello internazionale.

Oggi come allora, l’Eurel Informatica S.p.a. punta a migliorare sempre di più le prestazioni e gli standard tecnologici dei suoi sistemi informatici, con la convinzione che, grazie al suo solido passato, sarà più semplice continuare ad immaginare il futuro.


Share