Roma, 9 marzo 2011 – Il Consiglio di Amministrazione di Enel Green Power SpA (“Enel Green Power”), riunitosi oggi sotto la presidenza di Luigi Ferraris, ha approvato i risultati dell’esercizio 2010.

DATI ECONOMICO-FINANZIARI CONSOLIDATI


I Ricavi totali del 2010 del Gruppo Enel Green Power (di seguito il “Gruppo”) ammontano a 2.271 milioni di euro, in crescita del 19,8% rispetto ai 1.895 milioni di euro del 2009; tale variazione riflette la crescita dei ricavi delle attività internazionali, che hanno anche beneficiato del consolidamento con il metodo integrale di ECyr a partire dalla fine del mese di marzo 2010, e dei ricavi della controllata Enel.si.

L’Ebitda (margine operativo lordo) del 2010 ammonta a 1.313 milioni di euro, in aumento del 8,8% rispetto ai 1.207 milioni di euro del 2009; tale variazione riflette la crescita delle attività internazionali.

L’Ebit (risultato operativo) del 2010 ammonta a 794 milioni di euro, sostanzialmente in linea (+0,4%) con i 791 milioni di euro del 2009; l’incremento dell’Ebitda è stato infatti sostanzialmente compensato dalla crescita degli ammortamenti e perdite di valore, riferibili principalmente alla variazione del perimetro di consolidamento.

Il Risultato netto del Gruppo del 2010 è pari a 452 milioni di euro, in aumento del 8,1% rispetto ai 418 milioni di euro del 2009; tale incremento beneficia di minori imposte (pari a 30 milioni di euro) per effetto principalmente dei benefici derivanti dall’applicazione delle agevolazioni fiscali previste nel D.L. 78/2009 (c.d. “Tremonti-Ter”) e di maggiori proventi derivanti dalle partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto (pari a 14 milioni di euro).

La situazione patrimoniale consolidata al 31 dicembre 2010 evidenzia un Capitale investito netto di 10.436 milioni di euro (7.909 milioni di euro al 31 dicembre 2009), inclusivo delle attività nette possedute per la vendita pari a 112 milioni di euro (non presenti al 31 dicembre 2009). Esso è coperto dal patrimonio netto di Gruppo e di terzi per 7.344 milioni di euro (2.564 milioni di euro al 31 dicembre 2009) e dall’indebitamento finanziario netto per 3.092 milioni di euro (5.345 milioni di euro al 31 dicembre 2009), non inclusivo del debito associato alle attività possedute per la vendita pari a 284 milioni di euro.

L’Indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2010 è pari a 3.092 milioni di euro, in diminuzione di circa 2.253 milioni di euro rispetto ai 5.345 milioni di euro di fine 2009. In particolare, la riduzione dell’indebitamento finanziario netto è riconducibile alla indicata ripatrimonializzazione effettuata da parte della Capogruppo Enel S.p.A., i cui effetti sono stati in parte compensati dall’acquisizione di ECyR (pari a 860 milioni di euro) e dalla conseguente variazione del perimetro di consolidamento (pari a 312 milioni di euro). Al 31 dicembre 2010, la porzione a breve termine dell’indebitamento finanziario netto è pari al 49% (79% al 31 dicembre 2009).
Al 31 dicembre 2010, l’incidenza dell’indebitamento finanziario netto sul patrimonio netto complessivo, il cosiddetto rapporto debt to equity, si attesta a 0,4 a fronte di 2,1 a fine 2009.

Gli Investimenti effettuati nel 2010 sono pari a 1.066 milioni di euro, in aumento di 322 milioni rispetto all’esercizio 2009. Gli investimenti si riferiscono prevalentemente a interventi su impianti di generazione di energia elettrica (per 1.017 milioni di euro), di cui 690 milioni di euro riferiti ad impianti eolici e solari, 174 milioni di euro ad impianti geotermoelettrici e 153 milioni di euro connessi a centrali idroelettriche. Nel corso dell’esercizio sono stati inoltre realizzati investimenti finanziari per 103 milioni di euro.

I Dipendenti del Gruppo al 31 dicembre 2010 (inclusivi di 12 unità riferite al perimetro classificato come “posseduto per la vendita”) sono pari a 2.955 (2.685 al 31 dicembre 2009), in crescita di 270 unità. L’incremento è principalmente imputabile alla variazione del perimetro di consolidamento per 183 unità e al saldo netto tra assunzioni e cessazioni (+87 unità).

Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel Green Power, ha così commentato: “Enel Green Power presenta oggi risultati che confermano il pieno raggiungimento di tutti gli obiettivi di crescita fissati per il 2010. Siamo perfettamente in linea con il piano di sviluppo reso noto in occasione della quotazione e abbiamo posto le basi per una robusta crescita anche nel 2011. E’ quindi con fiducia e determinazione che lavoriamo al raggiungimento degli obiettivi del piano industriale. A tali obiettivi continuano a contribuire le caratteristiche distintive di Enel Green Power che sono l’ampia diversificazione geografica e il mix di tecnologie ben bilanciato, cui è connesso l’elevato indice di produttività dei nostri impianti”.

Video: intervista a Luigi Ferraris
http://www.youtube.com/watch?v=jyySr5Vw3tQ

Video: intervista a Francesco Starace
http://www.youtube.com/watch?v=FRUddcY8OQw


Share