Sono oltre 100 le persone mobilitate da
Enel in seguito alle scosse di terremoto registrate da questa
mattina in Emilia Romagna. In provincia di Modena, la più colpita
dal sisma, i guasti alla rete elettrica sono presidiati dalle
squadre di Enel e in corso di riparazione. Mobilitati anche 20
gruppi elettrogeni.
I disservizi – si spiega in una nota – sono concentrati nella
provincia di Modena e in particolare a Mirandola, Finale Emilia e
San Felice sul Panaro. Nella provincia di Bologna e nella
provincia di Ferrara non si registrano guasti significativi e
interruzioni alla rete elettrica. Da questa mattina Enel
partecipa attivamente al tavolo di coordinamento con la
Protezione civile, le Prefetture e le Autorità locali sia a
Modena che a Bologna per la gestione della crisi e per affiancare
la Protezione Civile nell’ elettrificazione delle tendopoli che si
stanno allestendo.
Su richiesta della Prefettura di Ferrara è già stato allacciato
alla rete elettrica il campo sportivo di S.Agostino. Richieste
anche da Comune di Carpi. La situazione è monitorata
costantemente da personale Enel coordinato dai Centri Operativi
di Bologna e Modena attivi 24 ore su 24. Anche sul fronte della
rete gas, Enel Rete Gas non registra criticità sugli impianti di
sua pertinenza. Per ragioni di sicurezza è stata sospesa
l’ erogazione ad una trentina di utenze nelle zone più colpite dal
sisma.


Share