Del suo amore per la dance music Alexia non ne ha mai fatto mistero. Star, l’incipit del nuovo album Stars, parla chiaro: ritmo incalzante e groove tipicamente anni ’80.
Ma il fil rouge del nuovo album targato Alexia è tessuto su trame imprevedibili. Il marchio dance music è continuamente teso e sotteso tra diverse sfumature, a volte rock “Non tentarmi”, a volte ballad “I dreamed a dream” e “It’s love” , fino al pop-rock “L’amore in superficie”.


E chi ama il timbro internazionale di Alexia troverà la canzone che fa per lui in “Perfect day”. Una canzone tipicamente black, dalle vocalità R&B fino ai cori in autentico gospel style da brividi. “I dreamed a dream” vede il contributo fondamentale del violino di Angelo Branduardi.
Chiudono l’album due originali reprise di Stars (versione disco) e Perfect Day (versione chill out).
Dietro la genesi della copertina si cela una motivazione importante, che Alexia ci racconta in prima persona:

La TV anni 50 posta a cornice della copertina rappresenta la nostalgia di un mondo che non ho vissuto, ma che ho assaporato attraverso immagini di repertorio. Una TV pacata, contraddistinta dal buon gusto e priva di volgarità. Una TV che ha reso popolari le star che hanno fatto sognare intere generazioni. Era l’epoca del boom economico e della rinascita psicologica di un Occidente che, come la Fenice, rinasceva dalle ceneri del secondo conflitto mondiale.
La società odierna sembra invece priva di un’identità autentica. E non c’è da stupirsi se le giovani generazioni, impossibilitate nella realizzazione di un progetto di vita autonomo, si illudano di trovare una via di fuga “sotto i riflettori” di un Talent Show.

Il tratto distintivo di Stars è racchiuso nelle liriche. Alexia unisce in un corpo unico le due lingue che l’hanno resa celebre a livello mondiale: l’inglese e l’italiano. Senza soluzione di continuità, lungo il corso della medesima canzone Alexia viaggia senza imbarazzo tra queste due lingue così distanti. Un sodalizio lessicale agrodolce che solo nell’ugola d’oro di Alexia poteva trovare degna celebrazione.

BIOGRAFIA
Alessia Aquilani, aka Alexia, nasce a La Spezia il 19 maggio 1967. La vocazione artistica si manifesta sin dalla tenera età: canto, pianoforte, danza, sono numerosi gli studi intrapresi dalla giovane cantante. Le prime collaborazioni concrete Alexia le vive grazie alla la casa discografica DWA, fornendo il suo contributo per canzoni come Please don’t go e Part time love della band Double You. Nel 1993 per Alexia è già tempo di tour internazionali con il progetto Ice Mc, formato dal rapper Ian Campbell. A un anno di distanza dal tour, il branoThink about the way, da lei interpretato, entra a far parte della colonna sonora del film Trainspotting.
Dopo il successo straordinario del singolo d’esordio Me and You (numero uno sia in Italia che in Spagna), e poi di Summer is crazy e Uh la la la, è già tempo del primo album targato Alexia: Fan Club. Oltre 600 mila copie vendute in brevissimo tempo.
Nel 1998 arriva il secondo album The Party: disco di platino con oltre 500.000 copie vendute, autentico successo in Inghilterra, negli Stati Uniti e in Giappone. Alexia è ormai una star affermata a livello internazionale.
Siamo al 1999; Happy, terzo capitolo della carriera sancisce ulteriormente l’amore di Alexia per la dance, il pop, e l’R&B.
La carriera folgorante di Alexia richiede già la pubblicazione di un greatest hits con l’album The Hits, datato 2000.
Nel 2001 esce su etichetta Sony/Epic Mad for Music, un nuovo album di inediti in cui Alexia allarga i suoi orizzonti verso il pop.
Nel 2002, dopo 5 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, 8 dischi d’oro e 2 di platino, Alexia si presenta per la prima volta al Festival di Sanremo. Con Dimmi come, Alexia si piazza al 2° posto della categoria Big dell’importante kermesse canora italiana. Il brano segna una decisa rottura con il passato, perché è il primo scritto interamente in italiano.
Nel 2003 il ritorno a Sanremo con il brano Per dire di no un’intensa ballata che la porta ad essere trionfatrice del 53° Festival della Canzone Italiana. A Marzo esce il suo nuovo album Il Cuore a Modo Mio album dalle sonorità soul, blues funky, e dance.
Nel 2004 esce Gli occhi grandi della luna che vanta prestigiose collaborazioni internazionali come quella con Sam Watters e Louis Biancaniello.
Alexia partecipa per la terza volta al Festival di Sanremo nel 2005 con il brano Da grande, che si classifica al secondo posto nella categoria Donne. L’album omonimo, esce poco dopo ed è un greatest hits.
Il 2008 segna il ritorno sulle scene con il nuovo album di inediti dal titolo Ale’ frutto della maturità dell’artista come autrice e della collaborazione con un rinnovato team di autori e produttore.
2009 Alexia ritorna per la quarta volta al Festival di Sanremo, presentandosi in coppia con Mario Lavezzi, portando sul palco dell’Ariston il brano Biancaneve, scritto da Mogol e Lavezzi, e nel mese di Febbraio ne consegue l’album Ale&c.


Share