Nel 2016, nell’epoca della tecnologia esasperatamente utilizzata da persone di tutte le età, che tra social network e smartphone hanno imparato a dialogare dando del tu a utility fino a poco tempo fa sconosciute. Eppure, nonostante le masse viaggino verso la sempre maggiore consapevolezza che la tecnologia sia l’arma da utilizzare per rendere la vita più agevole, nelle case degli Italiani stentano a trovare collocazione argomenti come domotica ed automatismi.

Sono ormai di uso comune automatismi ai cancelli d’ingresso degli edifici e portoni automatici per i box auto, ma la domotica in una casa non si limita solo ad automatizzare gli accessi, è molto di più e spesso è associata ad un immagine futuristica che non fa intravedere alle persone che in effetti la domotica è già il presente.

 

Utilizzare la domotica in casa significa riuscire a gestire in modo elettronico e automatico gli impianti di illuminazione, gli impianti audio e video, movimentare persiane e tapparelle, regolare automaticamente ed elettronicamente le tende da sole o anche regolare la temperatura di casa.

Tutte queste operazioni fatte manualmente rendono la vita di casa meno agevole, perchè ognuna di esse ha bisogno di vedere dedicata per se del tempo. Con l’installazione di impianti domotici tutte queste operazioni possono essere comandate a distanza tramite un pannello di gestione o delle APP da installare sul proprio smartphone.

Utilizzare la domotica in un’abitazione significa creare una casa intelligente, una casa intelligente è una casa che risponde ai comandi impartiti e che offre un risparmio di tempo e di fatica davvero notevoli.

Quando si parla di building automation significa che un edificio è intelligente. Con il supporto delle nuove tecnologie si consente una gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti tecnologici, ove la fanno da padrone il comfort e la sicurezza destinati a migliorare la qualità dell’abitare e del lavorare all’interno degli edifici.

Cosa migliora la domotica in una abitazione?

  • Migliora la sicurezza
  • La qualità della vita
  • Il confort
  • Riduce i consumi
  • Riduce le emissioni di CO2

Con un impianto domotico in casa si potrebbero anche coordinare il funzionamento degli elettrodomestici, così da poter evitare che siano attivi tutti in orari dove il costo dell’energia elettrica è maggiore.

Con la domotica in casa si potrebbe anche aumentare la sicurezza dei propri impianti ed evitare corti circuiti in caso di temporali, domotizzando il sistema di controllo si potrebbe isolare proteggendo l’impianto elettrico.

Impianti elettrici, impianti di illuminazione, ma anche elettrodomestici possono essere agevolati e gestiti attraverso impianti domotici.

Tutto ciò gia esiste, parlare della domotica come se si stesse parlando del futuro è sbagliato, la domotica nelle case è il presente.

 


Share