In questo articolo vi parlerò della storia degli odontoiatri del Piemonte. Infatti gli scorsi giorni mi sono recata in una struttura dentistica, proprio dagli odontoiatri di Torino per chiedere informazioni sulla loro storia. Non pensavo che un medico potesse essere così informato come lo sono loro. Mi hanno accolto con gran simpatia e mi hanno parlato in modo approfondito del loro percorso studi, e in particolare di come il percorso di studi in generale si è evoluto nel tempo. Il dentista, o comunque il medico odontoiatra è un medico nel vero senso della parola e a tutti gli effetti. Lo scopo principale della sua professione è quello di cercare di individuare possibili malattie presenti nel cavo orale, e se sono presenti, riuscire a curarle utilizzando tutta la sua professionalità e la sua capacità pratica. In più, grazie agli studi numerosi fatti in precedenza, gli odontoiatri di Torino, gli odontoiatri del Piemonte, gli odontoiatri Italiani, soprattutto curare preventivamente possibili malattie del cavo orale che si potrebbero creare con il passare degli anni. Per poter esercitare in modo ufficiale la professione di dentista o di odontoiatra bisogna studiare tanto, e riuscire a conseguire la laurea in odontoiatria e protesi dentaria, un percorso che ha la durata di sei anni. Anni fa era molto diverso, poiché si poteva essere dentisti con una laurea in medicina e chirurgia, oppure erano in molti coloro che, in possesso di diploma in odontostomatologia e abilitazione nell’esercizio di odontoiatria. Gli odontoiatri del Piemonte hanno tutti percorso questo genere di studi, e hanno anche fatto numerose esperienze all’estero, che li hanno formati in modo migliore. In più l’albo ufficiale dei dottori testimonia ancora meglio la loro preparazione medica, tecnica e teorica in materia. I medici odontoiatri che operano a Torino inoltre hanno frequentato moltissime scuole di specializzazione in odontoiatria e inoltre si tengono sempre aggiornati sulle ultime novità riguardo cure e operazioni. Ogni studio dentistico dovrà testimoniare attraverso diplomi e attestati la veridicità del percorso di studi svolto dal proprio medico. È importante che i risultati vengano esposti per poter certificare al paziente la bravura del medico e anche la capacità stessa di questo di operare nel suo ambito. Sono frequenti i casi di dentisti che in realtà non hanno conseguito la laurea, ma che comunque operano mettendo fortemente a rischio la salute dei pazienti, e ciò è da considerarsi reato.


Share