DSPIl progetto prevede la progressiva integrazione di soluzioni per l’automazione domestica, inizialmente nei modelli di punta degli Speedport di Deutsche Telekom, che opta per lo standard DECT ULE (Ultra Low Energy) per erogare in futuro servizi di home automation attraverso i propri internet access gateway residenziali.

SAN JOSE, California – La Deutsche Telekom AG, azienda leader mondiale nel settore delle telecomunicazioni integrate e la DSP Group®, Inc. (NASDAQ: DSPG), produttore leader mondiale di chip per la convergenza delle comunicazioni wireless, rendono oggi noto di aver avviato un progetto pilota relativo all’integrazione di servizi di automazione domestica attraverso la tecnologia DECT ULE nei device per la connettività internet residenziale di Deutsche Telekom.

ULE è la tecnologia del futuro per la connettività degli apparecchi deputati all’automazione domestica. Promettente sviluppo dello standard DECT, ULE beneficia dei vantaggi di tale standard, tra cui la potenza del segnale, il supporto di trasmissioni audio e video e la facile implementazione di topologie a stella. Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto che la trasmissione tramite DECT, e quindi anche tramite ULE, ha luogo su una banda di frequenza riservata in via esclusiva a questa tecnologia, garantendo a vita una operatività scevra da interferenze.

DECT_ULE_Chip

Il chip DECT ULE di DSP Group

Gli Speedport (home gateway) di Deutsche Telekom che integreranno la tecnologia ULE, fungeranno idealmente da piattaforma per l’erogazione di funzionalità domotiche, consentendo agli utenti di avvalersi di un numero infinito di nuove applicazioni, tra cui l’automazione domestica, la sorveglianza ed il monitoraggio dell’abitazione. Al termine del progetto pilota la Deutsche Telekom sarà quindi in grado di fornire agli utenti Speedport queste e ulteriori opzioni, servizi che Deutsche Telekom potrà facilmente realizzare con i chip della DSP Group®, Inc. semplicemente aggiornando il firmware.

Gli Speedport si avvarranno della comoda topologia a stella che caratterizza ULE, e che – a differenza di tecnologie concorrenti – consente di collegare l’intera abitazione con componenti intelligenti senza dover investire in complesse architetture di rete wireless a maglie (ndr. meshed network). Oltre 1000 apparecchi tra sensori di movimento, sensori per finestre o porte, sensori antincendio o antiallagamento e altri potranno essere collegati in pochi secondi agli Speedport attraverso la tecnologia ULE. Tutto questo contribuirà alla concretizzazione della nuova proposta a valore di Deutsche Telekom verso i propri utenti: una casa più intelligente e connessa.

Speedport W 724V schraeg

Lo Speedport W 724V di Deutsche Telekom

L’utente potrà quindi verificare se il sensore antincendio è operativo, se è necessario cambiare le batterie o trasmettere eventuali allarmi ai device collegati sulla rete IP. Un contributo alla massima serenità di chi – ad esempio – risiede nei Paesi in cui la normativa rende obbligatorio l’impiego di tali sensori. La possibilità di risparmiare energia impiegando attraverso il gateway prese intelligenti basate su ULE, sarà presto alla portata degli utenti Speedport, che si avvarranno del monitoraggio e della gestione del proprio fabbisogno elettrico. Tutti gli apparecchi connessi via ULE saranno accessibili anche da remoto attraverso internet con smartphone, tablet, laptop o PC. Tali vantaggi renderanno ancora più attraenti i servizi erogati da Deutsche Telekom, fidelizzandone la clientela.

„ULE non è solo ‘l’ennesima’ tecnologia disponibile su un mercato, quello delle applicazioni domotiche, in rapidissima ascesa. L’eccellente portata, l’assenza di interferenze e la possibilità di installare autonomamente le componenti necessarie, fanno di ULE la piattaforma ideale per l’automazione domestica“, commenta Dirk A. Böttger, Vicepresidente – Gestione Terminali per la Linea Fissa – di Deutsche Telekom. „Milioni di gateway della Deutsche Telekom integrano già la connettività DECT e la maggior parte di essi possono essere approntati per l’uso con applicazioni domotiche basate su ULE. Sarà necessario condurre un aggiornamento automatico del firmware, che non cagionerà alcuna interruzione die servizi primari da noi erogati alla nostra clientela.“

„L’enorme potenziale della tecnologia ULE è la sua capacità di consolidare un mercato altamente frammentato quale quello delle tecnologie domotiche“, aggiunge Ofer Elyakim, CEO del DSP Group. „ULE consente di fruire di una soluzione completa, interoperabile e funzionante, impiegabile nei modi più disparati, per l’automazione, la gestione energetica, la sorveglianza, il monitoraggio tramite babyphone ad esempio e molto altro. Queste applicazioni possono essere realizzate in modo particolarmente economico, e – grazie ad uno standard universale – gli utenti non saranno obbligati a legarsi ad un singolo produttore. Naturalmente la casa intelligente dovrà essere connessa ad internet per poter essere gestita anche da remoto. Che ci si trovi o meno nella propria abitazione: ULE integrata nei gateway domestici è la soluzione ideale per la casa intelligente.“


Share