La storia di AIPA comincia nel 1926 a Milano quando Francesco, padre di Daniele Santucci, da pochi anni arrivato nel capoluogo lombardo dal meridione, e con qualche esperienza nel settore, fonda questa società di servizi alle Pubbliche Amministrazioni.

Daniele Santucci AIPA

DANIELE SANTUCCI – PERCORSO IN AIPA

AIPA, nata come Agenzia Intercomunale per le Pubbliche Affissioni diventa ben presto Agenzia Italiana per le Pubbliche Amministrazioni; essa si occupa di riscossione dei tributi pubblicitari e dei diritti sulle affissioni pubbliche “conto terzi”, dietro cioè concessione comunale.
Daniele Santucci è il figlio del fondatore dell’azienda e ne prende il comando solamente dieci anni dopo la morte del padre, dopo aver conosciuto in maniera approfondita e dall’interno tutti i settori di attività dell’azienda.
E’ proprio grazie a tale decennale esperienza che quando, nel 1978, Daniele Santucci diventa presidente di AIPA, riesce ben presto a dare alla società nuova vitalità, visibilità e competitività.
Nei suoi primi anni a capo dell’azienda infatti egli attua una serie di riorganizzazioni interne, nuove acquisizioni e operazioni strategiche grazie alle quali l’Agenzia Italiana viene rilanciata.

DANIELE SANTUCCI SU PROFESSIONISTI E AZIENDE

Il portale dedicato ai liberi professionisti e alle imprese “Professionisti e aziende” presenta il profilo professionale di Daniele Santucci.
Nella pagina dedicata all’imprenditore potrete trovare una breve biografia, informazioni sulle attività professionali in AIPA, oltre ad informazioni sulle ulteriori attività svolte.
Santucci Daniele, infatti, non è solamente una figura chiave di AIPA, ma ricopre anche incarichi sia di rilevanza pubblica che privata.
Nel profilo potrete inoltre trovare i riferimenti al sito ufficiale dove conoscere maggiori informazioni e al sito internet dedicato ad uno dei libri di cui egli ha sostenuto la pubblicazione, dal titolo “75 piatti da salvare della cucina regionale italiana”.

Daniele Santucci, imprenditore nel settore dei servizi alle Pubbliche Amministrazioni.


Share