compro oro
Oro e argento volano verso quote storiche spinti dai venti di guerra che soffiano dal Medio Oriente e dal Nord Africa i forti timori sulla situazione Libica e i timori di un effetto domino in nazioni quali Bahrain o Arabia Saudita.


Oro e argento riprendano a viaggiare a ritmi da record come nel 2010 supportati anche dalla domanda degli investitori Asiatici, i fattori di carattere geopolitico che spingano i metalli preziosi sono affiancati da i timori finanziari di un’inflazione che corre e di un prezzo del petrolio che sale vertiginosamente oltre che di una debolezza del dollaro che sembra ormai diventata cronica. Nonostante nessuno potesse prevedere le crisi che sta stravolgendo la Libia di Gheddafi e i paesi Africani, molti analisti avevano previsto anche per il 2011 un anno in cui l’oro sarebbe balzato di nuovo in alto, la situazione generale da infatti al prezzo del prezioso metallo giallo un’ottima base di partenza da cui partire all’accadere di qualsiasi genere di evento possa mettere in crisi la situazione finanziaria mondiale, una spada di Damocle che già aveva colpito nel 2010 nel periodo della paura per bancarotta dei paesi Europei come la Grecia che tuttora minacciano di portare nuovi scossoni che potrebbero ulteriormente rinforzare le quotazioni dell’oro.


Share