Ci sono dei forti vantaggi ad aprire una nuova attività imprenditoriale in questo periodo.

Certo è vero che siamo in un periodo di crisi economica e il nostro paese non sta attraversando un bel momento, ma tutto ciò non deve abbatterci e non deve ostacolare il desiderio di tantissimi italiani: quello di aprire una nuova attività imprenditoriale sia essa una ditta individuale, un ufficio (lavoro autonomo), un negozio, un bar, un ristorante o un pub ecc. ecc.

Già molti italiani hanno fatto richiesta di finanziamenti per imprese erogati da particolari enti a carattere statale che erogano sia finanziamenti agevolati che finanziamenti a fondo perduto.

Dalla Lombardia alla Sicilia, sono tantissime le richieste di finanziamenti Lombardia piuttosto che finanziamenti Piemonte e così via.

Perché aprire adesso un’attività imprenditoriale?

Di buoni motivi ce ne sono parecchi: dalla mancanza di lavoro e possibilità di trovare un contratto a tempo al desiderio di mettersi in proprio, dal regime fiscale agevolato (il nuovo regime fiscale dei minimi che porta ad una tassazione solo del 5%) ai finanziamenti start up.

Purtroppo però, molto spesso le richieste di finanziamenti imprese tramite finanziamenti agevolati e a fondo perduto (50% agevolato e 50% a fondo perduto) vengono respinte perché incomplete di dati e documenti da presentare o perché l’idea progettuale non viene espressa e rappresentata in maniera corretta sia in termini di idea vera e propria che di business plan.

Ecco perché si consiglia sempre l’aiuto di professionisti come i consulenti finanziari che grazie alla loro professionalità possono evitare determinati errori, certe volte anche banali. Ecco perché è giusto richiedere, per chi non ha basi ed esperienza nel settore “progettazione”, una consulenza finanziaria sia essa per la richiesta di finanziamenti alle imprese o per la partecipazione a bandi.


Share