Consulenza gestionale: definizione
Sinteticamente, la consulenza gestionale è costituita da una serie di attività finalizzate a migliorare le performance di un’impresa.
La consulenza gestionale comincia con una fase progettuale in cui vengono concepiti interventi in funzione dei fabbisogni dell’impresa. In un secondo momento si procede alla messa in pratica assistita delle soluzioni personalizzate elaborate. Per finire, ci sono i controlli diretti a dimostrare che tutto quanto compiuto conduca effettivamente al raggiungimento del target prefissato.

Consulenza gestionale e controllo di gestione
La consulenza gestionale si conclude con l’effettuazione dei controlli. I consulenti aiutano il management aziendale nella delicata introduzione di nuovi sistemi di controllo e si occupano della formazione degli stessi manager sulle procedure di riscontro della conformità dei risultati agli obiettivi.
Si parla di controllo di gestione, ma nello stesso senso anche di controllo direzionale, per definire l’insieme delle attività in grado di condurre il management al perseguimento degli obiettivi fissati durante la fase di pianificazione operativa. Fulcro dell’attività di controllo è la verifica, operata mediante la comparazione con appositi indici, della misura di allontanamento tra obiettivi prefissati e risultati raggiunti.
Accertato uno scostamento tra obiettivi e risultati, ne deriva la messa in campo di azioni di correzione per migliorare le performance aziendali.

In quali servizi si sostanzia una consulenza gestionale?
Comprendere cosa sia effettivamente la consulenza gestionale rende necessario lo studio dei servizi che tipicamente la sostanziano: esame dei rischi, analisi della concorrenza, stesura di un business plan, analisi economico finanziarie, conduzione all’ottenimento del rilascio di certificazioni di qualità, etc.
Sintetizzando, i consulenti di gestione aziendale affiancano gli amministratori dell’azienda nella direzione dell’impresa formandoli e dando loro strumenti che servano a impostare obiettivi e a verificarne il perseguimento. Tutto quanto detto, in termini pratici, si traduce in una diminuzione dei costi aziendali e nel beneficio di poter valutare accuratamente rischi ed opportunità d’investimento ma al tempo stesso lo screening dei fatturati e la definizione delle tariffe commerciali.

Per maggiori informazioni www.ciraservices.it


Share