Studi di Padova

Oltre 500 iscritti per partecipare al primo appuntamento dell’Associazione Alumni dell’Università di Padova. Una giornata dedicata alla riflessione sul ruolo dell’Associazione, con un panel di Alumni illustri e cinque tavoli di lavoro, ideati per raccogliere dagli Alumni partecipanti le loro proposte per le future attività dell’Associazione.

Sono tante, ben oltre 500, le iscrizioni per partecipare al primo evento dell’Associazione che raggruppa tutti i laureati, diplomati e specializzati all’Università degli Studi di Padova, organizzato nella prestigiosa location del Giardino della biodiversità, Orto Botanico di Padova. L’Associazione (www.alumniunipd.it) – costituita ad aprile 2015, fortemente voluta dal Rettore e supportata dagli Amici dell’Università di Padova – ha già sfiorato i 1500 membri, che da tutto il mondo si sono registrati e sono entrati a far parte di questo network.

Gli Alumni illustri: sette protagonisti del presente

L’Ateneo padovano ha coltivato il talento di molte persone, uomini e donne che oggi ricoprono ruoli di primo piano nel mondo imprenditoriale, della cultura, dei media, delle professioni e delle istituzioni. Alla tavola rotonda, moderata da Fulvio Giuliani di Rtl 102.5, si confrontano sette Alumni illustri, che sono l’espressione delle varie anime dell’Università: Vittorino Andreoli, psichiatra e scrittore; Isabella Chiodi, Vice Presidente IBM Unione Europea; l’avvocato Roberta Crivellaro, Managing Partner Italian Practice Withers Worldwide; la scrittrice Antonia Arslan; l’Ambasciatore e Consigliere Diplomatico del Presidente del Consiglio, Armando Varricchio; Piero Gaffuri, Direttore Direzione Web RAI e Massimo Vian, C.E.O. Operations & Product Luxottica Group.

Agorà: intrecci di idee sulle attività future dell’Associazione

La seconda parte dell’evento vede protagonisti i partecipanti che, già in fase di iscrizione, hanno indicato un tavolo di lavoro al quale portare idee, proposte, suggerimenti. Gli Alumni, infatti, continuano ad appartenere alla comunità universitaria anche a conclusione del proprio percorso di studi. L’Agorà vuole essere anzitutto un momento di conoscenza reciproca e di scambio di esperienze e storie, un’occasione di condivisione di un passato che è gravido di futuro. In questo spazio d’incontro, gli Alumni non sono spettatori ma partecipano alla vita dell’Associazione, rinnovando quella cultura e tradizione di libertà universale che è il tratto distintivo dell’identità dell’Ateneo padovano. Sono cinque i temi di libera discussione:

  • “Noi Alumni – dati, informazioni, collaborazioni” è dedicato a capire chi sono gli Alumni, quale è stato il loro percorso dalla laurea in poi, ma anche comprendere i contesti in cui sono inseriti e l’universo di relazioni che hanno costruito, per delineare possibili collaborazioni e opportunità di fare rete.
  • “Orientàti al domani – lavoro e formazione”. Come essere promotori di innovazione, incubatori e sviluppatori di conoscenze e competenze in un concetto di formazione continua? A questa domanda cercherà di dare risposta il tavolo di lavoro dedicato alla capacità dell’Università, custode della conoscenza, di entrare in contatto con il contesto economico e sociale.

 

  • “In contatto con il mondo – iniziative con l’estero e reti internazionali”. Tra gli obiettivi primari dell’Associazione c’è quello di mettere in connessione gli Alumni residenti all’estero così da promuovere fruttuose relazioni formative, culturali e lavorative, ma anche contribuire ad accrescere la conoscenza all’estero dell’Università di Padova e rafforzarne valori e reputazione verso i talenti internazionali.

 

  • “Incontriamoci – cultura, eventi e sport”. L’Associazione Alumni vuole favorire momenti di scambio e partecipazione all’insegna della convivialità e del piacere di stare insieme. Perché fare rete è anche questo. Quest’area potrà sviluppare, attraverso il contributo dei partecipanti, iniziative di carattere culturale, professionale e sportivo, coerenti con il programma e la mission dell’Associazione, di impatto per l’Università degli Studi di Padova, il territorio e il Paese.

 

  • “I nostri perché – plus, identità e mission”. Perché nasce l’Associazione Alumni? Perché questo progetto è innovativo, importante e rilevante per tutti gli Alumni e per l’Università? Quali opportunità mette in gioco e quale impatto può avere su processi locali, nazionali e internazionali? E ancora: che cosa contraddistingue gli Alumni patavini? Che cosa rende unico e irripetibile aver studiato a Padova? Sono queste le principali domande su cui i partecipanti avranno modo di discutere, condividendo le proprie esperienze e riflettendo in tal modo su profilo e identità degli Alumni dell’Università di Padova.

 

Giuseppe Zaccaria – Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Padova

Sono certo che l’associazione Alumni, idea ambiziosa che punta a rappresentare un punto di riferimento per quel capitale umano, nostro orgoglio, che forma oggi e ha formato negli anni passati la grande famiglia dell’Università di Padova, diventerà sempre più riferimento importante per tutte le persone che hanno speso una parte fondamentale della loro vita, gli anni della formazione, in cui si plasma e indirizza il proprio futuro, qui a Padova. Molto spesso nel corso del mio rettorato ho insistito su di un concetto per me fondamentale: l’unità dell’Università di Padova come somma di tutte le persone che la compongono. Una grande comunità, quindi, non astratta, ma fatta di volti, idee, impegno. Un’istituzione, il nostro Ateneo, che nei quasi otto secoli di storia si è sempre intrecciato indissolubilmente con le sorti della città e – non sbagliamo a dirlo – della nazione. Non solo: visionando i nomi dei primi iscritti all’associazione già ci si può fare un’idea efficace di quanti siano e da dove arrivino i laureati della nostra Università: si può veramente dire che non c’è un continente in cui l’Ateneo non abbia qualche suo rappresentante: testimonianza viva, reale, di una tradizione che continua a rinnovarsi – e a innovarsi anche – negli anni.

 

 

Andrea Vinelli – Presidente Associazione Alumni dell’Università degli Studi di Padova

 

Questo primo evento è un’opportunità unica per l’Associazione Alumni e l’Università di Padova tutta. Si tratta, infatti, di preparare il terreno e gettare i semi di un progetto importante che tutti ci auguriamo possa – da oggi e negli anni futuri – svilupparsi, dare frutti e accompagnare l’affermazione e la crescita delle diverse attività istituzionali dell’Università di Padova, costruendo un network degno del prestigio della nostra Università. Come Associazione abbiamo grandi aspettative: saranno gli Alumni i protagonisti del successo del progetto e abbiamo bisogno del loro entusiasmo, delle loro competenze e delle loro storie. Solo così potremo creare quella rete di persone, che diventa per tutti una rete di opportunità. L’auspicio è che l’Associazione Alumni, che nasce oggi, possa davvero portare benefici concreti e valore ai propri Associati, ma anche che gli Alumni siano pronti – ognuno secondo i propri mezzi ed esperienze – a essere protagonisti e a trasmettere passione, idee e risorse all’Università che li ha formati, realizzando una convergenza di obiettivi, interessi e strategie.


Share