150 persone, commozione, coraggio, forza, tenacia… parole forti in una giornata da ricordare. Lo staff organizzativo ha aperto la cerimonia con un messaggio contro la violenza, allargandolo allo scenario internazionale dominato da un terrorismo spietato e feroce. Mani unite, in alto, a simboleggiare l’unica catena autorizzata, quella dell’umanità.
Francesca Sala, presidente dell’Arte di Amarsi, ha presentato il progetto We for Wo-men concentrato sulla parità di genere fondata sulla valorizzazione delle diversità agendo nelle scuole per i processi educativi e nelle aziendale per la formazione. Presente anche il prof. Lorenzo Masini con i suoi corsi di Self Security Action Woman.
Nuovo importante appuntamento, sarà il 6 marzo 2015 con ciò che gli esperti definiscono “il grande evento dell’anno”. Si tratta We for Wo-men Marathon organizzato in corrispondenza della festa delle donne sarà una maratona competitiva con partenza Duomo di Milano e arrivo parco di Monza, resa possibile grazie al grande sostegno delle Istituzioni oggi rappresentate da Giulio Gallera assessore Regione Lombardia, Chiara Bisconti assessore Comune di Milano, dal Comune di Sesto e di Monza, oltre che dalla Città Metropolitana rappresentata da Maria Rosaria Iardino. Presenti rappresentanti del Coni Milano assieme a tanti altri enti sportivi.
Notevole il contributo in termini di messaggi positivi e proattivi conferiti dalle premiate Sara ANZANELLO, Simona ARRIGONI, Chiara BONI, Michela Vittoria BRAMBILLA, Martina

COLOMBARI, Alessandra KUSTERMANN, Federica LISI BOVOLENTA, Denise NEUMANN, Laura STROHMENGER, Valentina PITZALIS e da grandi ospiti quali Ivan Zazzaroni, Maurizio Losa, Paolo Colonna, Terraneo per EF, Cristina Stanescu, Massimiliano Terrani per Straumann.
Dei brevi video delle loro interviste saranno a breve disponibili sul sito www.weforwomenmarathon.org dove sarà possibile rimanere informati su tutti i dettagli della maratona e sulle modalità di iscrizione.

Nel corso della cerimonia, è stato realizzato LIVE, la scultura/premio dall’artista Lele Picà, per il vincitore della maratona, lo stesso ha provveduto a consegnare una targa “speciale” ai ragazzi della cooperativa sociale il Volo, per il grande impegno profuso nel loro percorso di riabilitazione sociale.
Per avere maggiori informazioni sul progetto We for wo-men e sulla maratona scrivere a weforwomen.org@gmail.com

Per ulteriore materiale stampa
Beatrice Di Virgilio
366 6873408
Responsabile comunicazione
We for we-men
www.weforwomen.org


Share