Venezia è una città magica: ricca di storia, cultura e di romanticismo. Un luogo fuori dal tempo, indefinito, uno dei posti più belli al mondo. Non a caso è stata decretata patrimonio dell’umanità dall’Unesco, sin dal lontano 1987.
Ogni momento ed occasione rappresentano il periodo giusto per visitarla, lo confermano i tantissimi turisti che, continuamente, giungono da tutto il mondo e affollano calli e campielli di quest’antica repubblica marinara.
Se avete in programma di visitare la serenissima, perché rinviare? Fatelo adesso, a Febbraio. Il carnevale è l’occasione giusta, il pretesto che cercavate per concedervi la tanto sospirata vacanza a Venezia.

Prima di pensare allo svago, al divertimento, al carnevale e alla vacanza vera e propria, occorre curare nei minimi dettagli l’aspetto logistico del vostro viaggio. Venezia non è città da toccata e fuga, merita un soggiorno prolungato per conoscerla in ogni sua sfaccettatura, innamorarsene, non riuscire più a dimenticarla.
Questo, a maggior ragione, nel periodo del carnevale; quando il programma è pregno e denso di eventi, ed ogni giorno vi sono mille cose nuove da fare, da vedere, mille sfilate in maschera e spettacoli di animazione cui assistere. La soluzione ideale è optare per l’affitto di una casa vacanza a Venezia. Potrete trovare l’alloggio giusto, la sistemazione più adatta alle vostre esigenze: pratica e comoda al tempo stesso, che vi permetterà di assaporare e godervi al meglio la vostra vacanza e il carnevale.

E ora che avete risolto il problema dell’alloggio, siete pronti a tuffarvi finalmente nei chiassosi festeggiamenti del Carnevale che, a Venezia, assume un fascino davvero esclusivo e particolare: il giusto mix tra passato, tradizione e futuro; tra maschere e costumi d’epoca, magari anche un po’ eccentrici e sfarzosi, e altri più moderni e originalmente innovativi. Qualunque look sceglierete di adottare per i vostri balli in maschera, farete sempre e comunque centro.
Le maschere e i costumi della tradizione veneziana si rifanno al periodo storico più significativo della città: quello legato ai suoi fasti come repubblica marinara, e al governo dei dogi. Sono contraddistinti da uno stile pomposo e ricercato al tempo stesso, elegante, ma anche da grandi e ampie parrucche.
Tra l’altro la cerimonia inaugurale del carnevale, la festa delle Marie, rappresenta proprio una sfilata di tutti i costumi più belli, selezionati accuratamente nelle settimane precedenti.
Anche optare di vestirsi da alcune tra le maschere storiche della tradizione carnevalesca, non solo veneziana, quali ad esempio Arlecchino e Pulcinella, e tutta la folta schiera di caratteri legati alla goldoniana commedia dell’arte (ed è superfluo ricordare che Carlo Goldoni era un veneziano D.O.C.), si rivela sempre una scelta azzeccata e vincente.

Un altro suggerimento può essere quello di adattare il proprio costume ai temi portanti del carnevale di Venezia. Uno degli eventi clou, ad esempio, è il volo dell’angelo, anche noto come volo della colombina, che viene allestito in piazza San Marco, al mezzogiorno della prima domenica di festa.
Ecco,adattare il proprio costume all’evento, travestendosi da angelo, colomba, o qualsiasi altra creatura volatile e dotata di ali, può essere una trovata originale ed indovinata al tempo stesso.
Tra gli argomenti centrali del carnevale 2015 vi saranno anche la natura fantastica e le metamorfosi. Fare proprio e personalizzare tale tema, travestendosi da creatura mitologica, antropomorfa, un incrocio tra l’uomo e qualsivoglia animale, può essere un’altra soluzione carina, da prendere in considerazione.

Altrimenti, perché non optare per qualcosa di particolarmente originale, estroso e bizzarro?
Un altro elemento che sarà ampiamente presente nel carnevale di Venezia è il cibo. Questo perché la festa lagunare anticipa di tre mesi l’expo 2015, che si terrà nella vicina Milano e che ha come tematica principale e filo conduttore proprio il cibo e l’alimentazione. Non a caso, entrambe le manifestazioni hanno il medesimo direttore artistico: il regista e autore Davide Rampello.
Partendo da tali premesse e presupposti, perché non introdurre particolari richiami all’alimentazione, al cibo, magari a frutta, verdura e vegetali vari, proprio nel costume che andrete ad indossare? Basta solo essere creativi, farsi venire una buona idea e realizzarla.

Lasciate carta bianca alla vostra creatività e originalità; dedicatevi solo a quello, a scegliere il costume più originale da indossare per il carnevale. Del resto, per questa vacanza, quali altri pensieri e preoccupazioni avete? Quello di trovare un alloggio no di certo; di quello vi siete già occupati, scegliendo il vostro appartamento in affitto a Venezia. E allora, fatevi venire adesso l’idea giusta per quello che sarà il vostro costume capace di lasciare tutti a bocca aperta, e godetevi il carnevale. Buon divertimento!


Share