Per scegliere l’impresa funebre cui affidarsi in caso di necessità è importante prestare attenzione ad una serie di aspetti.

Innanzitutto è buona norma attivarsi personalmente per effettuare la ricerca dell’impresa o agenzia funebre, prerogativa che solitamente spetta ai familiari del defunto. La scelta dell’impresa o dell’agenzia funebre cui affidare il servizio delle esequie è libera, anche per i decessi che avvengono nelle strutture sanitarie. Non devono essere poste in atto pressioni o azioni finalizzate a condizionare le scelte o le decisioni della famiglia (comportamenti illegittimi punibili dalle istituzioni competenti).

Elementi che devono costituire oggetto di particolare attenzione in fase di ricerca sono la competenza, la serietà e la professionalità dell’impresa/agenzia e delle persone che la rappresentano. A questo proposito, può essere utile valutare il modo in cui si pone l’azienda sul mercato (ad esempio, attraverso il proprio sito) e l’impressione di competenza e qualità professionale della persona contattata per richiedere informazioni (e la disponibilità, precisione e solerzia della stessa nel rispondere alle domande ricevute).

Altrettanto utile può rivelarsi la consultazione delle recensioni associate alle imprese ed agenzie funebri, laddove disponibili, così da avere la possibilità di raccogliere opinioni spontanee (positive o negative) sui servizi offerti dall’azienda.

I siti delle imprese operanti nel settore delle onoranze funebri ospitano spesso indicazioni su come comportarsi in caso di decesso di un congiunto (decesso avvenuto in abitazione privata, in struttura sanitaria, in luogo pubblico, all’estero).

La serietà di un’impresa di onoranze funebri si misura anche dal comportamento adottato in fase di richiesta del preventivo e/o di sottoscrizione del contratto. E’ importante che sia specificato il costo del funerale e le spese accessorie delle quali l’impresa si fa carico per conto di chi vi si affida (es. diritti comunali, diritti cimiteriali, costi di cremazione, ecc.) – spese, queste ultime, che dovrebbero essere saldate in presenza di giustificativi di spesa.

L’impresa funebre è tenuta ad assistere la famiglia negli adempimenti che si rendono necessari con competenza e la dovuta riservatezza e rispetto.

Al termine delle prestazioni, spetta all’impresa funebre regolare emissione della fattura fiscale o ricevuta fiscale per l’intero importo dei servizi prestati (importo in parte detraibile dalla denuncia dei redditi). Le spese relative ad un servizio funebre sono esenti da I.V.A.

Risorse utili:

Tuttofunerali.it
Centroconsumatori.it
Onoranze Funebri Nebulonghi


Share