State costruendo casa? Oppure siete in procinto di ristrutturarla?
Mettere mano ad un’abitazione richiede di considerare molti aspetti che per la maggior parte non saranno poi modificabili in seguito: come la scelta degli infissi.
In questo articolo ci occuperemo infatti degli aspetti da considerare nella scelta delle porte interne per la vostra abitazione.

Quali tipologie di porte interne

Sono disponibili sul mercato varie tipologie di porte per interni a seconda del sistema di apertura utilizzato:
– la porta a battente, che quando è aperta riduce lo spazio interno per la larghezza del suo raggio di apertura. Questa tipologia può avere o non avere telaio, caso in cui viene chiamata a filo muro, poiché praticamente scompare alla vista nella parete di cui fa parte. Le più diffuse nelle abitazioni sono per porte interne in legno, resistenti, durevoli ed esteticamente apprezzabili;
– le porte scorrevoli invece consentono un risparmio di spazio non indifferente, sia nel caso di porte scorrevoli interne (a scomparsa, totalmente all’interno del muro) sia di quelle scorrevoli esterne (tipologia che si apre parallelamente alla parete e che quindi richiede qualche cm di spazio ulteriore per il suo passaggio);
– per finire ci sono porte per interni con sistemi di apertura diversi e più particolari: a soffietto, pieghevoli, ecc.

Quale modello di porta interna

Per affrontare questa scelta bisognerà valutare lo spazio a disposizione, le aperture, le dimensioni, il prezzo e l’aspetto complessivo che si vuole ottenere da un ambiente.

La scelta del modello di porta è influenzato dallo spazio a disposizione e dalle dimensioni dell’infisso che ci si può permettere: scegliere una porta a battente o una scorrevole comporta una notevole differenza di ingombro e nella gestione dello spazio che riserviamo al resto degli arredi.
La soluzione scorrevole interno muro è sicuramente quella salvaspazio, anche se in questo caso va tenuto conto del maggiore spazio nella parete che un modello di questo tipo richiede e del fatto che in quella stessa parete di solito non possono essere passati impianti elettrici e/o idraulici.

Porte interne: e l’estetica?

Non dimentichiamo l’aspetto generale che vogliamo donare ai nostri ambienti, considerando che saranno gli spazi che avremo più o meno sotto gli occhi per molto tempo.
In questo senso massima attenzione va prestata alla scelta dei materiali e delle finiture che devono adattarsi agli arredi della casa, ai pavimenti, ai colori delle pareti e dei rivestimenti.
Considerando perciò prima di tutto l’aspetto di pavimenti e pareti, passate poi alla scelta degli infissi e delle porte per interni.
La porta in legno ad esempio, se la si desidera a battente a filo muro o scorrevole in modo che si mimetizzi il più possibile, può essere verniciata con lo stesso colore del muro. In alternativa il legno consente una scelta di colori e rifiniture molto ampia e varia (laccato lucido, opaco, ecc.).
Se invece volete donare un aspetto più contemporaneo alla vostra casa, potete anche scegliere delle porte in vetro, che sia trasparente, satinato o anche laccato, questo materiale è perfetto per consentire il passaggio di luce.
Che ne pensate poi del PVC? Altro materiale versatile e resistente per realizzare porte per interni.

Qualunque sia la vostra preferenza, considerando i vostri gusti, le vostre esigenze e anche il vostro budget, affidatevi prima di tutto ai consigli di esperti e professionisti del settore che sapranno guidarvi senza indugio verso la scelta più adatta al vostro caso.
Nuova Infistil srl è lo specialista di infissi e serramenti, da decenni cura le case dei suoi clienti, sempre proiettato alla loro completa soddisfazione da tutti i punti di vista: estetica, resistenza e costo degli infissi.

Contatta l’azienda per maggiori informazioni.

Showroom:
Via Del Mare, 16
47843 Misano Adriatico (RN)

Strada statale adriatica n°48
61121 PESARO (PU)

+39 0541 610831

info@infistil.com


Share