Gli investimenti? Ecco come fare
Nell’ultimo periodo sta prendendo piede un nuovo tipo di attività. Si tratta degli investimenti, un settore dell’economia e della finanza mondiale in grado di portare le persone interessate a un guadagno passivo e quasi assicurato. Tuttavia, perché gli investimenti fruttino del capitale, bisogna che questi siano ben mirati, eseguiti con precisione. Innanzitutto bisogna possedere un certo capitale da investire: senza di esso non si andrà da nessuna parte. Quindi bisogna scegliere il tipo d’investimento da fare, e quasi sicuramente è proprio questa la fase più difficile dell’intera questione. Si può scegliere un investimento a breve, medio o lungo termine, a seconda delle proprie necessità. Un investimento a lungo termine non è, necessariamente, il meno rischioso di tutti, anzi. Molte volte è proprio la durata dell’investimento a stabilire il fallimento dell’investimento stesso.

Per questo si consiglia di puntare agli investimenti a medio-corto termine, in modo da riuscire ad avere il proprio guadagno nel minor tempo possibile. A differenza degli investimenti a breve termine, quelli a lungo termine potrebbero portare a un guadagno economico maggiore, anche se non sempre è così. Inoltre, investendo in una determinata attività o in un’azienda, bisogna valutare altri fattori per evitare gli investimenti a rischio. Innanzitutto, da quanto tempo ormai una determinata azienda opera nel settore? Qual è il suo feedback? Di cosa si occupa? E i dirigenti quali sono? Dopo aver valutato tutto questo, è possibile investire il proprio capitale nelle azioni dell’azienda prescelta. Ogni volta che il suo rating aumenterà, le azioni cresceranno di valore. Rivendendole, sarà possibile guadagnare sulla differenza tra le azioni di base che c’erano, e il valore al quale sono arrivate.

D’altro canto, è possibile prendere in considerazione l’idea d’investire in un’attività in proprio. Per esempio, si potrebbe aprire un business in uno dei paradisi fiscali. Per farlo, non serve assolutamente molto. Già oggi sul territorio italiano operano diversi team di esperti in materia, che possono aiutare chiunque ad aprire una propria attività in Panama o sulle Maldive. Molti paradisi fiscali si stanno soltanto espandendo, e una buona idea potrebbe essere d’investire negli Stati dell’Est Europa, come Polonia, Ucraina o Bielorussia. La forza lavoro qui è davvero economica e anche le leggi favoriscono gli investimenti esteri. Tutto ciò che serve è semplicemente mettersi in contatto con uno dei gruppi di lavoro che operano nell’Europa orientale e iniziare le pratiche. Questo vale anche se si volesse aprire un’azienda propria in territori esotici, come Panama o Le Bahamas. Per il resto, l’esperienza e un po’ di fortuna vi aiuteranno nell’impresa.


Share