Chi non vorrebbe esplorare luoghi lontani, viaggiare senza meta con un camper. Tutto questo è possibile grazie a produttori come Hymer che costruisce seguendo le esigenze di viaggio degli amanti del turismo itinerante, camper di caratura superiore alla media.

Hymer nella sua lunga storia ha realizzato davvero tantissimi modelli di camper, da quelli più semplici a quelli di lusso, ognuno con delle caratteristiche vincenti uniche del brand.

Di solito si pensa all’acquisto di un caravan quando sopraggiunge la primavera e si pensa al viaggio estivo da fare, ma come consigliano in questo articolo è bene pensare all’acquisto di un camper subito dopo la fine del periodo di alta stagione.

Il motivo è che dopo questa stagione, i prezzi calano e allora si potranno fare affari e  scegliere  il modello, il colore e le caratteristiche più costose risparmiando non poco sul prezzo di vendita. Ovviamente questo vale solo per chi cerca un camper usato, i prezzi dei camper nuovi non variano in base alla stagione, ma solo in base a modelli e caratteristiche.

Risparmiare sul prezzo d’acquisto ovviamente non deve essere un andare incontro a spiacevoli situazioni manutentive successivamente. E’ bene dunque stare attenti ad osservare determinati campanelli d’allarme che proprio nei camper usati potrebbero riservare brutte sorprese. Risparmio si, ma con astuzia!

Che sia un camper Hymer o di altro brand, bisogna controllare ogni elemento della carrozzeria all’interno e all’esterno dell’abitacolo o della cellula abitativa. Va altresì controllato  l’ingresso del camper,i finestrini,gli interni e la tappezzeria, gli accessori sia interni che esterni… praticamente si dovrà osservare tutto con occhio scrupoloso, così da poter scoprire se ciò che ha menzionato il proprietario del veicolo si la verità, ovvero che tutto funziona e che non ci siano danni da riparare successivamente.

Un ottimo consiglio è quello di controllare in funzione tutti gli elettrodomestici che accessoriano e rendono vivibile il camper. Monitorare tutte queste cose, può essere un’arma con un doppio vantaggio, sia istantaneo (in fase di trattativa) che futuro (eventuali riparazioni future).

Carpire i difetti di un veicolo e mettere di fronte alla realtà il venditore, può farci limare altri soldi dal prezzo finale, e soprattutto eviterà di far  spendere soldi in manutenzione successivamente.


Share