Una casa ordinata è sicuramente una casa più accogliente, ma spesso tenere in ordine la propria abitazione non è così facile.

Mantenere la propria casa ordinata non è sempre semplicissimo, e comporta un certo dispendio di tempo e di energia. Usando però dei piccoli accorgimenti, mobili e complementi d’arredo particolarmente utili, come per esempio i banchi da lavoro o gli armadi plastica da esterno, mantenere la casa ordinata può diventare un po’ più facile.


Sia che abitiate in una casa grande che in una più piccola, potreste avere alcune difficoltà a tenere ordinata la vostra abitazione. Nel primo caso, infatti, si hanno più stanze e più spazi da riordinare, il che comporta un dispendio di tempo maggiore; nel secondo caso, invece, proprio la mancanza di spazio può costringere le persone che abitano in queste case ad accumulare oggetti senza un ordine preciso, perché non si sa dove metterli.

In entrambi questi casi, si può cercare di mantenere l’ordine in casa usando qualche piccolo e semplice stratagemma. Cominciamo dalla cucina, una delle stanza solitamente più usate della casa (in cucina non si mangia solamente, ma si fanno molte altre cose), e che quindi tende più di altre ad accumulare il disordine. Essendo però uno spazio in cui spesso si accolgono ospiti ed amici, e in cui tutto dovrebbe essere organizzato per permetterci di cucinare e sbrigare le faccende domestiche meglio e più in fretta, in questa stanza più che in altre è consigliabile mantenere l’ordine. Cominciamo con la spazzatura: l’esigenza di effettuare la raccolta differenziata ha riempito le nostre cucine di diversi bidoni e bidoncini, che possono dare l’idea di disordine e sporcizia. Meglio quindi utilizzare degli speciali bidoni raccolta differenziata rifiuti, che spesso sono concepiti in modo da non cozzare con l’arredo della cucina e che anzi, spesso, possono essere nascosti all’interno dei mobili. Per mettere in ordine stoviglie, presine ed altri accessori che spesso non hanno una collocazione precisa può essere molto utile appendere sopra il lavabo una sbarra appendi-oggetti (molte delle cucine moderne nascono con questa sbarra già annessa), oppure mettere nei cassetti dei porta-accessori nei quali sia possibile tenere divisi i diversi oggetti.

Per quanto riguarda il soggiorno, una delle maggiori cause di disordine è costituita dalle riviste sparse sui tavolini e sugli altri mobili. Meglio acquistare un apposito portariviste, che posizionato vicino al divano o alle poltrone, oltre ad essere discreto, è anche molto comodo. Attenzione anche ai DVD o ai CD: non lasciateli in giro, ma dotate il vostro salotto di un apposito portaoggetti.

In camera da letto, se non avete la fortuna di avere una cabina armadio, e anzi avete degli spazi molto ridotti per riporre la vostra biancheria, la cosa migliore da fare è comprare delle scatole o dei sacchi sottovuoto, nei quali riporre i vestiti che non usate in una certa stagione dell’anno, o ancora potete inserire nei vostri armadi dei divisori per scaffali o per cassetti, che impediscono ai vestiti di spiegazzarsi troppo, e dei portaoggetti per gli accessori.

Anche in bagno l’ordine e la pulizia sono molto importanti: riponete medicinali e quant’altro in appositi armadietti per prodotti fitosanitari (simili alla cassetta pronto soccorso auto), acquistate anche dei portaoggetti dove riporre spazzole, elastici, ma anche creme e altri prodotti, e appendete dei ganci per gli asciugamani e gli accappatoi.

Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – inserimento motori nel web


Share