La CNA di Trieste ha deciso di dare seguito a progetti davvero molto interessanti per dare un nuovo impulso all’economia locale. Turismo ed agricoltura sociale sono i cardini di un percorso di ampio respiro che ha come unico obiettivo quello di avviare un dialogo costruttivo e duraturo tra le imprese ed il mondo dell’associazionismo. Nell’opinione della CNA, solo dando seguito a progetti di natura collaborativa sarà davvero possibile riuscire ad uscire dalla crisi economica che ormai da troppi anni affligge il nostro paese.

Il progetto della CNA di Trieste

Ad illustrare il progetto è stato il Presidente della CNA di Trieste Giancarlo Carena in occasione di una recente intervista. La CNA di Trieste è al servizio di più di 500 aziende del territorio e, pertanto, ha la possibilità di comprendere con precisione quali sono le necessità del tessuto economico. Secondo Carena, dunque, è fondamentale dare la possibilità alle associazioni cosiddette di rappresentanza di rilanciarsi e di avviarsi verso una nuova stagione.

Mare, agricoltura e turismo: ecco da dove ripartire

Carena ha le idee molto chiare. A suo parere, il mare, l’agricoltura ed il turismo sono le chiavi di volta per il territorio. La promozione di tali leve economiche rappresenterà, pertanto, un punto di partenza per prospettive di sviluppo di lungo periodo. La CNA è intenzionata, quindi, a fornire supporto logistico a tutti gli associati  in modo tale da seguire una logica collaborativa, sostenibile e, soprattutto, partecipata. La collaborazione è il primo e più importante passo per raggiungere una concreta maturazione dell’economia e la CNA di Trieste ha tutta l’intenzione di essere parte di questo cambiamento.

Nuove professionalità: le risorse di domani

Il Presidente della CNA di Trieste ha anche messo in evidenza che è necessario dare il giusto spazio anche alle cosiddette nuove professionalità che ogni giorno si affacciano al mercato del lavoro e che, seppur timidamente, cercano di farsi largo. L’idea, dunque, è quella di aprirsi a nuove figure professionali. La CNA è disposta a guardare al futuro con entusiasmo, consapevole che solo dando spazio alle nuove figure professionali sarà possibile spalancare le porte a nuovi mercati ed avviarsi a passo spedito verso la ripresa economica. Per tale ragione, sarà necessario specializzarsi nei vari servizi e promuovere incontri ed occasioni di confronto sia con la società civile che con gli operatori dei vari settori. Senza alcun dubbio, la CNA di Trieste ha fatto un grande passo in avanti che ha il dovere di rappresentare un vero e proprio esempio per tutte le altre realtà associative che operano sul territorio nazionale. Trieste ha tutte le carte in regola per trasformarsi in un vero e proprio laboratorio in cui gli imprenditori avranno la possibilità di dare libero sfogo alle proprie visioni, confrontandosi, risolvendo ogni genere di criticità, individuando percorsi comuni ed elaborando strategie di lungo periodo.


Share