Tralasciando le costruzioni in montagna, in Italia in passato le case in legno non erano diffuse.
Le città erano affollate quasi esclusivamente da costruzioni in mattone e in cemento armato.
Solo di recente, negli ultimi anni, con la bioedilizia, però hanno iniziato a diffondersi anche le case in legno, come bungalow e baite.
Questa recente considerazione del legno è dovuta anche all’espansione della prefabbricazione, che permette un risparmio di tempo e prestazioni energetiche elevate.
Il legno risulta essere un’ottima soluzione per coloro che sono attenti alle tematiche della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico.
Infatti le case in legno consumano poco per il riscaldamento in inverno, e in estate non è necessario l’uso del condizionatore perché sono abbastanza fresche.
Sono molte le principali tipologie di edifici in legno. Qui presentiamo la differenza tra bungalow prefabbricato e baita in legno.

I bungalow prefabbricati sono delle costruzioni in legno di piccole e medie dimensioni, ad un piano, solitamente collocate in giardino, per creare un grazioso angolo dove trascorre del tempo libero.  Possono essere adibiti come area relax, sala giochi, studio, ufficio, ripostiglio.
Se accoglienti e di dimensioni abbastanza grandi, possono inoltre essere utilizzati come depandance per gli ospiti.
Si possono trovare tantissimi modelli di bungalow, disponibili in diverse metrature e con differenti vani all’interno.
Solitamente i bungalow più piccoli sono caratterizzati dalla presenza di un solo vano, mentre bungalow più grandi con superfici per esempio di 60-70 metri quadri sono caratterizzati da più vani.
Per esempio si possono trovare modelli ideali come villette per le vacanze o per campeggi da istallare all’interno di villaggi turistici, residenze, disponibili con cinque vani.
Solitamente quando ci sono 5 vani vengono così ripartiti: soggiorno, angolo cottura e tre stanze da letto.  Alcuni possono offrire un vano esterno che può essere adibito come ripostiglio o bagno.

I bungalow prefabbricati possono essere abbelliti con ampie verande o terrazze in legno nelle quali collocare sedie, tavolini, per trascorrere giornate all’aperto, al riparo dal sole.

Il bungalow in legno se non di grandi dimensioni può essere montato senza grande difficoltà.
Quando lo si compra, vi viene fornito un kit di montaggio e un opuscolo informativo.
Se non siete molto abili con il fai da te, potete sempre farvelo montare da addetti specializzati.
Alcuni modelli vengono proposti a vano unico per dare la possibilità all’acquirente di gestire lo spazio interno a seconda delle proprie esigenze.

Oltre al bungalow prefabbricato, si sta diffondendo molto anche la baita in legno.
È un’abitazione di piccole o grandi dimensioni, costruita solitamente in aree montane, che serve come dimora permanente o come ricovero stagionale.
La sua costruzione non è facile, richiede degli accorgimenti architettonici strutturali particolari, allo stesso modo di una costruzione tradizionale in mattoni.
Deve essere assolutamente solida, e poiché viene utilizzata ad uso abitativo, deve essere provvista di servizi necessari come acqua, luce, gas ed allaccio al sistema fognario.
In alternativa alla rete elettrica, si possono inserire dei pannelli solari.
Le baite in legno si devono caratterizzare oltre che per l’eleganza, anche e sopratutto per comfort, sebbene siano utilizzate come abitazione occasionale, per le vacanze e nei week-end.
Come per i bungalow prefabbricati, anche per le baite la scelta dello spessore del legno deve essere studiata attentamente.
Il legno deve essere scelto dello spessore giusto (di 58 mm o superiore), per far in modo che ci sia una tenuta termica nelle stagioni fredde, e che il riscaldamento dell’ambiente interno avvenga in modo agevole senza dispersione di calore.
I materiali più usati per la baita in legno sono il pino e l’abete sia per le pareti che per le altre parti di completamento. Si ha comunque la possibilità di scegliere un altro tipo di legno in base alle proprie preferenze. La struttura delle travi può essere completamente tonda o squadrata e poi smussata manualmente.


Share