Ha ufficialmente aperto con un grande vernissage la mostra “Biennale Milano – International Art Meeting”, presentata da Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager della cultura Salvo Nugnes. All’interno dello storico Spazio Tadini a Milano, in via Niccolò Jommelli 24, dal 5 settembre all’1 ottobre 2015, sarà possibile visionare anche i quadri ad acquerello di Luciano Tonelli.

Nel cogliere gli aspetti caratteristici della sua pittura è stato osservato: “I suoi mondi visionari filtrano la luce ricomponendola nelle immagini. Con l’utilizzo degli acquerelli, la fusione dell’acqua e della carta si manipola gestualmente in opere estemporanee, dinamiche, che si animano, si accendono e prendono vita, nell’attimo in cui vengono contemplate dall’osservatore. Il rigore nella costruzione degli equilibri spaziali all’interno della struttura prospettica, viene meticolosamente realizzato, tramite tratti sicuri, che rivelano capacità notevoli nel disegno e una raffinata cultura visiva”.

Le esperienze maturate nel campo della tecnica pittorica dell’acquerello rappresentano un articolato e appassionante progetto, che Tonello porta avanti con una continua ricerca compositiva. L’acquerello, consente una complicità espressiva riconducibile alla sua interazione diretta e attiva con l’acqua, i pigmenti, il tempo esecutivo necessario.


Share