Balbuzie

Cos’è la balbuzie?

È un disturbo a livello di parola che aumenta in coincidenza di situazioni emotive. L’interruzione della fluenza è connessa a difficoltà di articolazione che porta il soggetto a varianti rispetto alla comunicazione che intendeva originariamente.

La persona che è affetta da balbuzie è normale?

Sì, non è di una malattia fisica o mentale, non ha nulla a che fare con l’intelligenza dell’individuo, è una difficoltà e come tale può essere affrontata e risolta nell’individuo rendendolo felice oltre che “normale”.

Come devono comportarsi le persone attorno a lui quando il soggetto si mette a balbettare?

Mostrarsi interessato alla comunicazione senza nervosismo o espressioni canzonatorie. In sostanza lasciar balbettare in pace l’individuo fino alla conclusione della comunicazione che intendeva esprimere.  Scoprire in un momento di particolare confidenza se la persona sta già prendendo provvedimenti per risolvere questa sua difficoltà e se così non fosse, invitarlo senza pressione a provare un rimedio. C’è sempre la possibilità che per la persona stessa la sua balbuzie non consista in un problema e in tal caso perché dovrebbe essere un problema per voi?

Qual è la causa delle balbuzie?

Non è stata trovata “una causa” all’origine del disturbo ma molteplici e specifiche per ognuno, sovente neanche rintracciabili. Ogni individuo è un caso a sé ed essendo ormai l’individuo disabituato nell’esprimersi si può “rieducarlo” a una corretta comunicazione.

Esiste un rimedio per la balbuzie?

C’è più di un rimedio, ma forse il migliore potrebbe essere quello di non nascondere i blocchi con artifici o lottare con esso, ma rendere più forte la persona con le sue abilità ed evitare che percepisca il blocco nella mente, così da mantenere il pensiero fluido e dedicare la totalità delle sue energie nel sentirsi a suo agio nella comunicazione che sta creando istante per istante.

 

Marinalogica

www.psicodizione.it


Share