Per anni il bagno è stato considerato un ambiente con un ruolo prettamente funzionale dove svolgere le manzioni quotidiane di igiene personale. Questa concezione si è modificata notevolmente nel tempo tant’è che oggi il bagno in casa occupa una posizione di privilegio ed esso viene progettato e arredato con cura; rappresenta infatti un piccolo rifugio dalla vita quotidiana dove potersi dedicare al proprio benessere con una doccia rigenerante o un bagno rilassante in vasca; dove curare la propria bellezza instaurando postazioni makeup e specchi da trucco; dove sciogliere la tensione e rafforzare l’intesa con il partner con la presenza di lettini da massaggio. Per tutte queste ragioni l’arredamento del bagno deve essere studiato e curato in tutti i dettagli, a partire dalla scelta delle piastrelle. Queste in genere sono l’elemento che definiscolo il colore dominante dell’ambiente; vanno perciò preferiti colori chiari o colori pastello come il pesca, il lilla, il celeste, il tortora, il grigio perla e il crema. Per chi ama invece le tinte più decise o opta per uno stile black and white, l’ideale sarebbe adoperarle per decorare una sola parete. Molto d’impatto risulta la presenza di decori a mosaico in vetro o ceramica.
Per quanto riguarda i sanitari la scelta è molto ampia; accanto ai più tradizionali, infatti, oggi sono disponibili sanitari moderni filo-muro, filo-parete o sospesi. Vaso, bidet, colonna e lavabo rigorosamente bianchi, lucenti o opachi, possono risultare comunque eleganti e di stile giocando con forme geometriche inusuali. Essi possono essere impreziositi da rubinetti in acciaio lucido dalle linee squadrate, che sembrano gioielli, ai quali alcune aziende integrano musica, led, cromoterapia, termometri digitali. La scelta tra vasca e box doccia dipende dallo spazio che si ha a disposizione e dalle preferenze personali: gli indecisi potranno optare per soluzioni combinate vasca-doccia, a cui eventualmente aggiungere comfort opzionali come l’idromassaggio o il bagno turco.
A completare l’arredamento ideale per il bagno non può mancare il guardaroba: esso risulta indispensabile e può contenere non solo la biancheria per il bagno che, essendo molto voluminosa ruberebbe spazio prezioso se la collocassimo altrove, ma anche detersivi, prodotti per l’igiene personale, carta igienica e piccoli elettrodomestici come ad esempio rasoi elettrici, piastre e asciugacapelli. Di guardaroba e mobiletti per il bagno ne esistono diversi tipi che si differenziano in stile e dimensioni; l’essenziale è che essi siano ben abbinati ai restanti elementi d’arredo e, in particolar modo, essi dovrebbero avere lo stesso design del mobile sottolavabo. Infine non vanno trascurati gli accessori:portarotolo, portascopino, dispenser, specchi e scaffali possono fare la differenza.


Share