Orfani del Poker Grand Prix? Non preoccupatevi! In sostituzione di questo evento, che ha chiuso definitivamente i battenti, in Italia sta per sbarcare il World Poker Tour National Series Italy.

La data da segnare in agenda, per tutti gli amanti del poker – da vedere o da giocare – è il 17 maggio 2012. È questo infatti il giorno fissato per lo sbarco, in Italia, del World Poker Tour 2012 National Series, evento prestigioso che va a rimpiazzare l’ormai sospeso Poker Grand Prix, evento che comunque nelle tre passate edizioni aveva ottenuto un buon successo.

Ad ospitare la prima tappa italica del WPT National Series sarà il Casinò di Saint Vincent, location storica e prestigiosa per quanto riguarda il poker e il gioco d’azzardo in generale, e che dal 17 al 21 maggio farà da cornice ad una tappa di un torneo appartenente ad un circuito altrettanto storico e prestigioso: quando si parla di World Poker Tour non si parla infatti di un circuito qualsiasi di poker, ma di uno dei più importanti e conosciuti, un circuito che proprio quest’anno si appresta a celebrare il suo decimo compleanno. Dieci anni in cui il World Poker Tour ha saputo non solo farsi largo nel panorama dei tornei poker dal vivo, ma anche raccogliere nuovi adepti e contribuire alla diffusione del gioco. È stato anche grazie al World Poker Tour, e al fatto che le partite del torneo sono trasmesse in televisione, che il grande pubblico ha imparato a conoscere e si è appassionato alla variante del Texas Hold’em. Anche per queste ragioni lo sbarco in Italia del World Poker Tour National Series non è certo di quelle notizie che passano in sordina tra gli appassionati del tavolo verde.

La prima data al Casinò di Saint Vincent è solo uno degli appuntamenti che vanno a comporre il programma dell’evento, che infatti farà tappa anche in altri casinò italiani e si ripeterà a Saint Vincent anche una seconda volta (per avere il programma completo con tutte le date bisognerà attendere ancora un po’). Nell’attesa di sapere quali saranno le altre date del WPT, ecco qualche anticipazione sull’organizzazione del torneo: il Main Event delle WPT National Series avrà un buy-in di 1.650 euro, divisi tra i 1.500 euro del montepremi e i 150 euro di rake, e la struttura ufficiale ricalcherà quella messa a punto dal Tournament Director Matt Savage. Molto interessante la formula del re-entry, che distingue questo torneo da molti altri: in virtù di questa speciale formula, i giocatori che saranno eliminati durante il Day 1A non dovranno dire subito addio alla gara, ma avranno invece la possibilità di iscriversi di nuovo alla partenza del Day 1B.

Con l’arrivo nel Belpaese del World Poker Tour National Series l’Italia va ad aggiungersi ai paesi europei che ospitano l’evento, sbarcato nel vecchio continente solo nel 2010 ma già considerato come un appuntamento imperdibile (negli Stati Uniti, dove è nato, il torneo esiste invece dal 2002). Per partecipare al campionato poker in veste di giocatori è possibile qualificarsi tramite i circuiti satellite, ma vista l’importanza del circuito e la novità che rappresenta in terra italica, anche partecipare in qualità di spettatori è davvero un’occasione da non perdere, se siete dei veri appassionati di poker!

Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – analisi dei competitors


Share