È iniziato il conto alla rovescia per la collettiva veneziana “Pro Biennale” che vedrà la partecipazione di nomi di spicco del panorama attuale, tra cui si inserisce il noto scultore Antonio Tropiano, riuniti insieme in esposizione all’interno dell’esclusiva “Milano Art Gallery” ubicata presso Calle dei Cerchieri 1270, in zona Dorsoduro. L’iniziativa di portata cosmopolita è organizzata dal manager della cultura Salvo Nugnes, presidente dell’Associazione “Spoleto Arte”, e vedrà la presenza straordinaria del critico Vittorio Sgarbi durante il vernissage inaugurale, fissato in data 8 maggio alle ore 18.00. L’evento resterà in loco fino al 4 giugno 2015.

Nel multiforme campo applicativo dell’arte scultorea di moderna concezione, Tropiano si propone con soluzioni di innovativa e originale progettazione, fuoriuscendo dagli schemi più classici e tradizionalisti, per approcciare uno stile suigeneris di fantasiosa ricerca espressiva non convenzionale. Nel commentarne l’eclettico talento creativo è stato dichiarato: “La materia assemblata, plasmata, modulata, riscopre tutta la sua energica potenza evocativa e ogni componente, ogni oggetto da lui inserito all’interno dell’installazione scultorea, acquista una nuova e peculiare valenza intrinseca caratterizzante e si rigenera, si trasforma e simbolicamente -rinasce a nuova vita- e a nuova dimensione sostanziale identificativa. Le rappresentazioni si animano, si trasformano e mutano sfociando in varie e diversificate chiavi di lettura, lasciando libero chi guarda di scatenare la propria fantasia e il proprio intuito percettivo e instaurando un’interazione attiva, che diventa l’occasione per un -viaggio interiore- alla ricerca di emozioni ancestrali, spesso dimenticate o rimosse”.


Share