Gli integratori antiossidanti a base d’uva, che possono essere combinati con altri frutti, sono trattati con l’essenza di questi frutti ed inoltre con l’inserimento durante la preparazione di Selenio che combatte l’ossidazione dell’organismo. La data stimata per l’inizio dell’ossidazione delle cellule del nostro corpo, è all’incirca intorno ai 30 anni, ma ai giorni nostri può essere protratta almeno fino ai 35 poiché la condizione della vita è totalmente cambiata. I Polifeni presenti nell’uva, si vanno a collocare all’interno delle cellule ed aiutano la loro vitalità, tutto ciò è stato studiato attraverso studi di laboratori specializzati nel campo della ricerca contro i radicali liberi. Gli integratori alimentari creati in laboratorio, avranno un apporto del 600% maggiore di quello contenuto ad esempio in un grappolo d’ uva. Se si volesse avere lo stesso apporto bisognerebbe ingerire circa 1,5 milioni di acini d’ uva, il che è davvero una quantità abominevole ed impossibile da sopportare. A cosa possono servire questi tipi di antiossidanti a base d’uva? Sicuramente a prevenire problemi cardiovascolari subentrati dalla presenza di forte stress. La pelle è uno dei soggetti preferiti dai radicali liberi ed è evidentissimo, anche per il semplice motivo che si trova all’esterno ed è quindi visibile in tutto e per tutto.


Share