Rafforzare il coordinamento e condividere strumenti e strutture per affrontare sempre meglio le emergenze sul territorio, limitando i disagi per i cittadini. E’ questo l’obiettivo principale che unisce Enel, Regione Marche e Protezione Civile riunite ad Ancona, presso la sede Enel, per la costituzione di un “Tavolo regionale per la gestione delle emergenze meteo”. Un’attività che rafforza il rapporto di Enel con le istituzioni locali e il territorio facendo tesoro della positiva esperienza di collaborazione maturata lo scorso febbraio in occasione delle forti precipitazioni nevose che hanno investito la regione e messo a dura prova la rete elettrica regionale.

Presenti per la Regione Marche Roberto Oreficini, responsabile del Dipartimento Protezione Civile, Maurizio Ferretti Direttore della Sala Operativa della Protezione Civile e per Enel Roberto Nisci, Responsabile DTR Emilia Romagna e Marche, Luciano Cardin, Responsabile Esercizio Rete,  Luigi Vernizzi, responsabile del Centro Operativo di Ancona e Giuseppe Meduri delle Relazioni Esterne Area Centro Nord. Hanno partecipato inoltre i rappresentanti di tutte le province, di tutte le prefetture, del Corpo Forestale e dei Vigili Del Fuoco.

I rappresentanti di Enel che gestiscono nelle Marche 69 cabine primarie, 15.300 cabine secondarie, 11.200 km di rete di media tensione e 28.400 km di rete di bassa tensione per oltre 900 mila clienti, hanno spiegato la complessa e articolata macchina organizzativa che l’Azienda mette in campo per gestire le emergenze. “Il punto di forza del nostro piano di emergenza – ha detto Roberto Nisci –  oltre alla capacità di mobilitare in poche ore centinaia di uomini, attrezzature specializzate, gruppi elettrogeni e imprese, è quello di instaurare un filo diretto con le istituzioni per dare una priorità ai nostri interventi. Così abbiamo operato a febbraio creando un presidio costante presso le sale di crisi della Protezione Civile, con i vertici delle Prefetture e con le Autorità locali competenti”.

Ringrazio i rappresentanti di ENEL Distribuzione – ha detto Roberto Oreficini – per la positiva e proficua collaborazione sempre prestata in questi anni. Sono soddisfatto dell’incontro odierno nel quale si sono ulteriormente specificati i reciproci rapporti operativi in primo luogo nelle attività di prevenzione e naturalmente nelle situazioni emergenziali”.  L’incontro si è concluso con la visita al Centro operativo di Ancona che monitora h24 la rete elettrica della Regione garantendo l’erogazione del servizio elettrico a tutta la Clientela attraverso un elevato sistema tecnologico che permette da remoto l’individuazione e il ripristino dei guasti di media tensione.


Share