Quando si parla di made in Italy la mente della maggior parte delle persone va subito all’abbigliamento, alle calzature o ai tantissimi prodotti enogastronomici del nostro territorio. Ma in realtà c’è tanto altro ed i due premi ottenuti dall’azienda Alter Ego ne sono una lampante dimostrazione, un’indicazione evidente di come la qualità di settori considerati, a volte erroneamente, di nicchia, possano rappresentare il nostro Paese all’estero.


E’ questo il caso di Alter Ego, azienda specializzata nella produzione di strumenti ad arco. Un’esperienza di quasi 20 anni che l’ha portata ad essere un punto di riferimento per la vendita di strumenti evoluti, costruiti totalmente a mano, con la cura di ogni minimo dettaglio e l’attenzione che solo l’artigianato italiano sa dare ai propri prodotti. Strumenti dalla struttura efficiente e pratica che garantiscono un suono eccezionale, calibrato, così come lo desiderano i musicisti professionisti.

A tutto ciò si aggiunga che Alter Ego produce strumenti dal design altamente innovativo tanto da meritarsi, l’anno scorso, per il suo contrabbasso il prestigioso Premio Compasso d’Oro. Quest’ultimo è uno dei premi più ambiti nel campo del design. Assegnato dall’Associazione Disegno Industriale e nato nel lontano 1954, il Compasso d’Oro viene assegnato da una giuria di cui fanno parte esperti critici, storici, designer e giornalisti.

Alter Ego ha replicato il successo del Compasso d’Oro affermandosi nel secondo concorso Pulchra “Le cose più belle del mondo”. La viola da gamba, grazie anche alla sua dinamicità della camera di risonanza che le dona un suono unico, ai materiali utlilizzati come il pregiato ebano italiano, balcanico ed ebano proveniente dal Madagascar, ha conquistato la giuria del premio costituita da oltre 150.000 votanti in tutto il mondo, segnale evidente dell’internazionalità di Alter Ego, azienda che esporta il migliore made in Italy, quello dell’elevato standard di qualità, ovunque.


Share