Venerdì 8 maggio 2015 si è tenuto nel cuore di Venezia, in una delle prestigiose sedi della “Milano Art Gallery”, in Calle dei Cerchieri 1270, zona Dorsoduro, il vernissage della mostra collettiva “Pro Biennale”. Protagonista della serata è stato l’illustre Prof. Vittorio Sgarbi che, in medesima data, ha potuto festeggiare insieme agli ospiti il suo compleanno. L’organizzazione è del manager della cultura Salvo Nugnes.
Un selezionato numero di artisti ha potuto esporre le proprie opere, tra cui l’Associazione “Mons. Ermenegildo Fusaro”, la quale porta avanti un percorso di ammirevole finalità celebrativa e commemorativa in ricordo dell’emblematica figura del Monsignor Ermenegildo Fusaro e della sua posizione di significativo rilievo, ricoperta all’interno della chiesa e del comparto ecclesiastico, durante gli anni del suo pregevole servizio.
La Dott.ssa Elena Gollini spiega, nel suo testo critico, che per tale associazione «assume grande importanza la “missione simbolica” che essa si propone di realizzare concretamente, che consiste nell’approfondimento accurato, nello studio dovizioso, nella divulgazione capillare di notizie e informazioni riguardanti la vita e le opere dell’esimio Monsignore, durante le fasi e le tappe salienti del suo viatico ecclesiastico. Affinché questo pregiato patrimonio di lungimirante sapere e saggia conoscenza, perpetrato dal Monsignore, possa essere reso pubblico a largo raggio e condiviso con la comunità, è stata predisposta, con pianificazione mirata e sistematica, la pubblicazione di opere e testi cartacei, unitamente alla loro diffusione tramite internet e altri strumenti telematici, di consistente risonanza ed efficace portata mediatica.
È dunque perseguendo la diffusione a tutto tondo del profondo messaggio d’amore e di salvezza e nel ricordo di quanto predicato dal Monsignore, che l’associazione gestisce e svolge la propria attività, nell’intento di spronare alla fede, alla carità cristiana e alla speranza, proprio come Ermenegildo Fusaro ha sempre fatto in vita con ferma determinazione e intraprendente perseveranza. Ha dimostrato anche un amore viscerale verso gli animali e verso ogni essere vivente e si è rivolto a tutti con amabile generosità e misericordia, esortandoli a convertirsi e a credere nel Vangelo».


Share