Agostino Ragosa è il nuovo membro del Consiglio d’Amministrazione di Eulab Consulting, la KIBS (knowledge intensive business services) specializzata nei settori della consulenza, ricerca, formazione e innovazione tecnologica, in grado di fornire un supporto ad alta intensità di conoscenza per altre organizzazioni clienti. Come Consigliere, Ragosa avrà la delega allo sviluppo delle Relazioni ICT e si occuperà di coordinare i progetti di Digital Innovation.

Agostino Ragosa è uno dei massimi esperti italiani in Innovazione Tecnologica. Dopo la laurea in Ingegneria Elettronica e Telecomunicazione, dal 1978 al 1994 lavora in Italcable, ricoprendo diversi incarichi fino alla Direzione Operativa. Dal 1994 al 2003 è in Telecom Italia, dove ricopre numerosi incarichi dirigenziali. Già membro dei Consigli di Amministrazione di Telespazio, Telesoft e Altesia, nel 2004 entra in Poste Italiane con il ruolo di CIO e Consigliere di Amministrazione di Postecom. Nel 2012 – e fino a Giugno 2014 – viene chiamato dal Governo a ricoprire il ruolo di Direttore dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Durante il mandato, si occupa di fatturazione elettronica, anagrafe nazionale e identità digitale. Inoltre, ha avviato il percorso per l’adozione degli open data e dello sviluppo di comunità intelligenti (smart city).

L’ingresso di Ragosa nel board di Eulab Consulting conferma l’evoluzione dell’azienda nella direzione di offrire – sempre di più – servizi di consulenza, ricerca e formazione integrati con le nuove tecnologie e coincide con l’apertura di 4 nuove sedi operative in Italia: Firenze, Palermo, Rende e Campobasso; che si uniscono a quelle già attive di Roma, Milano, Napoli e Chieti.

“L’inserimento nella nostra squadra di Agostino Ragosa è una grande iniezione di competenze e di entusiasmo – afferma Andrea Laudadio, CEO di Eulab Consulting – e ci aiuterà ad avviare la prossima fase di internazionalizzazione dell’azienda. Attualmente, stiamo già lavorando molto nell’innovazione tecnologica. Per esempio, per EXPO stiamo sviluppando un sistema di realtà virtuale e per l’ISFOL una sistema di georeferenziazione dei dati sul Mercato del Lavoro. Ma le richieste da parte del mercato stanno crescendo e vogliamo farci trovare sempre pronti e reattivi!”


Share