Conoscere gli aghi per tatuaggi non è una cosa tanto semplice come molti erroneamente possono pensare, perché sono diversi gli elementi da tenere in considerazione.

In commercio esistono diverse tipologie di aghi, marche e misure di aghi.

 

Per poter scegliere l’ago più appropriato bisogna tenere conto del tatuaggio che si andrà ad eseguire.

Esistono aghi da riempimento, da linea e da sfumatura.

 

Ecco le 4 proprietà di aghi per tattoo

 

  • diametro del cono
  • livello di conicità
  • conteggio
  • configurazione

 

Il diametro degli aghi per tattoo

I 4 diametri più comuni sono i seguenti: #12, #10, #8, #6. Ad essi corrispondono diversi valori espressi in millimetri.

 

Conicità degli aghi per tattoo

Per conicità si intende in questo caso la forma della punta di un ago. La lunghezza standard è di 1,5 mm ma può arrivare anche a 7 mm. Naturalmente più l’ago è sottile e meno deciso sarà il tratto su pelle.

 

Per quanto riguarda invece il conteggio, esso indica il numero di aghi saldati tra di loro

 

La configurazione degli aghi per tattoo

 

La configurazione indica come gli aghi per tatuaggi sono raggruppati tra di loro, e determina dunque il modo in cui l’inchiostro sarà iniettato nella pelle.

E’ bene sottolineare un aspetto: gli aghi che vengono utilizzati non vanno in profondità all’interno della pelle come molti erroneamente pensano, in realtà si parla soltanto di pochi millimetri, molto meno di un’iniezione.

L’ago si muove da sopra a sotto, rilasciando con precisione l’inchiostro al di sotto della superficie della pelle.

 

Tuttavia ci sono tantissimi fattori che bisogna tenere in considerazione, quindi la migliore cosa che si può fare è quella di testare ogni singolo ago e in base alla propria esperienza, attrezzatura, e tipo di disegno da tatuare scegliere quello che meglio più aggrada.


Share